ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Stanchezza in gravidanza

Non è però il caso di preoccuparsi se si è stanche in gravidanza: non bisogna dimenticare che l'organismo sta compiendo un superlavoro per affrontare la gravidanza.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

È normale sentirsi stanche e più affaticate del solito nei primi mesi di gravidanza. Molte volte si ha come la sensazione di non riuscire più a fare tutto quello che si faceva prima e spesso si ha un'irresistibile voglia di dormire. Qualche volta si possono verificare disturbi come capogiri, sudorazione, aumento della frequenza cardiaca, svenimenti.

Non è però il caso di preoccuparsi: non bisogna infatti dimenticare che l'organismo sta compiendo un superlavoro per affrontare la gravidanza e che spesso la mamma è carente di alcune sostanze molto importanti come il ferro, la cui mancanza provoca anemia, e il glucosio, uno zucchero che serve da combustibile per il corpo.

Meglio perciò cercare di adattarsi ad una vita un po' più regolare e tranquilla, ad un ritmo meno convulso e frenetico di quello al quale la mamma era abituata prima di rimanere incinta. È necessario imparare a rilassarsi e ad evitare gli sforzi eccessivi, e cercare di riposare ogni volta che se ne sente il bisogno.

È consigliabile tenersi lontano dai luoghi caldi e affollati, soprattutto quando è inevitabile stare a lungo in piedi, come ad esempio nei mezzi pubblici nelle ore di punta o in coda in un ufficio postale.

Sconsigliabili i digiuni prolungati, utile portare sempre con sé un pacchetto di caramelle o alcune zollette di zucchero e, nel caso compaia una reale anemia, è necessario assumere preparati a base di ferro.

Può essere sicuramente di conforto ricordare che comunque la stanchezza e la sonnolenza tendono a scomparire spontaneamente all'inizio del secondo trimestre.

20/8/2000

13/5/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Stanchezza in gravidanza"

E' sempre stanco
Ha otto anni ed è sempre stanco. L'astenia è uno dei sintomi più frequentemente riscontrati in età pediatrica.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Astigmatismo ed occhiali
Gli hanno prescritto gli occhiali per un lieve astigmatismo: sono proprio necessari in un bambino piccolo? I consigli dell'oculista.
Circonferenza del cranio nel neonato
La circonferenza del cranio deve essere regolare per velocità di accrescimento e per dimensioni in base all'età del bambino.
Entra in crisi se le si toccano i giocattoli
A questa età è normale che se le toccano un giocattolo vada in crisi. I consigli della psicologa.
Cianosi
La cianosi è il colorito scuro-bluastro della cute che normalmente indica un problema di scarsa ossigenazione dei tessuti.
Perdite di sangue in gravidanza
Trovare delle perdite di sangue durante la gravidanza può rientrare nella normalità o essere un segno di allarme. Meglio chiamare il ginecologo.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza