ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Svenimenti e capogiri in gravidanza

Lo stato di gravidanza fa abbassare la pressione arteriosa e spesso causa svenimenti e capogiri. Quando si avverte un capogiro può essere utile aprire la finestra per favorire la circolazione d'aria.

a cura di: Dott.ssa Orietta Scattolin (pediatra)

Lo stato di gravidanza fa abbassare la pressione arteriosa. Per questa ragione la donna è più instabile dal punto di vista del controllo della circolazione e della pressione. Bastano anche semplici cambiamenti di posizione per ridurre l'afflusso di sangue al cervello e provocare, così, degli svenimenti.

La pressione arteriosa bassa a metà gravidanza, un lieve stato di anemia e la presenza di vasi sanguigni più ampia causa del progesterone sono le cause che aumentano le possibilità di svenire, dopo aver avuto spesso sudorazione fredda e sensazione di "macchie nere" davanti agli occhi. Quando si avverte un capogiro e si teme di svenire può essere utile aprire la finestra per favorire la circolazione d'aria o uscire all'aria aperta. Bisognerebbe anche cercare di cadere inginocchiate con la testa in giù e il naso sulle ginocchia perchè questa posizione fa arrivare il sangue alla testa più velocemente e protegge anche un pò il bambino.

Diversa è la situazione dei capogiri da supina (sdraiata a pancia in su), dovuta al fatto che l'utero, appesantito, schiaccia parzialmente la vena cava: si riduce in questo modo la quantità di sangue nella pate destra del cuore ed entra in circolo meno sangue ricco di ossigeno. Ci si sente come una "vampata di sudore" e la sensazione di svenire. Non colpisce tutte le donne e dipende da una predisposizione individuale.

Questo fatto non deve generare la preoccupazione di svenire quando si è supine durante il sonno: se accadesse, ci si sveglia automaticamente e ci si gira sul fianco.

2/3/2010

13/9/2016

I commenti dei lettori

purtroppo proprio oggi sono praticamente svenuta da sdraiata durante la morfologica-sono alla 20a settimana. forse è normale per via della vena cava è già la terza volta e mi capita anche di notte di svegliarmi con la pressione sbalzata e il respiro molto corto. che dire? non è proprio simpatico! :-)

alessia (TR) 17/04/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari non rispondono ai tradizionali Test Allergici cutanei. Non provocano quasi mai delle reazioni violente ed immediate nell'organismo.
Mio figlio ripete le parolacce
Mio figlio di quasi quattro anni ripete le parolacce ogni volta che le sente. Mi hanno consigliato di fingere indifferenza.
Morso di cane
In caso di bambino morso da un cane, bisogna sapere la sede della morsicatura, la profondità del morso e la taglia del cane.
Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.

Quiz della settimana

Nell'asilo di vostro figlio sono stati segnalati numerosi bambini con i pidocchi, tanto che sono stati esposti avvisi a riguardo. Qual e' il miglior modo per evitare che anche il vostro bambino, che al momento sta benissimo, venga contagiato?
Lo portate dal barbiere per tagliarli i capelli molto corti
Lo trattate subito con un prodotto contro i pidocchi
Non lo mandate all'asilo per una settimana
Controllate accuratamente il cuoio capelluto del bambino almeno una volta alla settimana