ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Mostrarsi nudi da un bambino di cinque anni

Mostrarsi nudi o vestiti davanti a vostro figlio è una scelta che riguarda voi: se non vi fa stare a vostro agio o se vi crea imbarazzo non fatelo.

a cura di: Dott.ssa Loredana Piratoni (psicologa)

Pietro ha quasi cinque anni, ha un carattere decisamente equilibrato e positivo e noi genitori cerchiamo sempre di dare risposte sincere e corrette. Io e mio marito non ci siamo mai posti il problema della reciproca nudità e quindi, anche davanti a Pietro, ci siamo sempre mostrati, la porta del nostro bagno è aperta e si va e viene senza problemi. Quando però uno lo desidera chiude la porta e gli altri "capiscono". Ovviamente non c'è mai ostentazione. È forse il caso invece, ora che Pietro cresce e capisce sempre più, di evitare di farci vedere nudi? E di conseguenza come spiegargli ora che le abitudini devono cambiare? Preciso che lui ha un solo atteggiamento un po' malizioso, se così si può definire, ed è verso il mio seno, che cerca a volte di toccare, ma credo sia perché gli ho raccontato di come ciucciolava volentieri quando era piccolo.

Cari genitori, personalmente ritengo fondamentale che per un bimbo il corpo, proprio o altrui, non sia mai mentalmente associato a qualcosa di riprovevole, di vergognoso o, peggio ancora, di peccaminoso: è importante che impari a viverlo serenamente, con naturalezza. Peraltro Pietro, alla sua età, potrà al massimo rilevare il dismorfismo sessuale, sentirsi maschietto come il papà, e chiedersi come fa la mamma a fare la pipì. Ma questi sono solo i primi passi alla scoperta del mondo della sessualità: può sembrarvi paradossale, ma nessuna forma di abbigliamento al mondo ha mai impedito, inibito od ostacolato la straordinaria curiosità dei bambini al riguardo. Conseguentemente, mostrarsi nudi o vestiti davanti a Pietro è una scelta che riguarda voi: se non vi fa stare a vostro agio o se vi crea imbarazzo non fatelo, ma non fatelo soprattutto per voi stessi.

Per lui, al momento, non fa alcuna differenza, e io al tuo posto, cara mamma, mi terrei le sue tenere carezze sul seno, perché per lui accarezzarti lì o sul viso è proprio la stessa cosa. Ma, cari genitori, il problema non è certamente questo: trovo molto più inquietante e complesso - per voi naturalmente!- conciliare il diritto alla conoscenza e alla scoperta di Pietro con il vostro altrettanto sacrosanto diritto ad un po' di intimità coniugale. Ho provato ad immaginarmi una scena: magari è il papi - è roba da uomini - che compare davanti al vostro bimbo ammonendolo severamente: PAPA': caro Pietro, visto che ora sei grande, le abitudini devono cambiare! PIETRO: Perché? (Questo è il vero test-per-genitori-che-danno-risposte-sincere-e-corrette).

Cari mamma e papà, non so come fare a dirvelo, e immagino che sarà per voi un vero choc saperlo, ma siete voi a dover cambiare abitudini: le vostre porte sono rimaste chiuse per una serie di circostanze che scommetto fortunose, ma su cui però non potrete sperare in eterno. Purtroppo il concetto di privacy è assolutamente ostico per un bimbo di cinque anni, e lo è particolarmente per un figlio. Ricordiamoci che siamo stati anche noi bambini, anche noi spiavamo i nostri genitori, e più grandi abbiamo anche riso con i nostri amici della loro vita sessuale: rassegnatevi perciò a vivere seri attentati alla vostra intimità, e a dibattervi fantozzianamente alla ricerca di qualche momento di abbandono. E per lungo tempo: fino a quando il vostro Pietro non si stuferà di spiarvi dal buco della serratura, e non avrà anche lui il suo primo rapporto sessuale. Il che vi creerà un altro grosso problema.

11/12/2002

10/6/2015

I commenti dei lettori

Buongiorno, io ho un bimbo di tre anni, e se capita (vivendo tanto tempo insieme) che entra in bagno o quando mi sto vestendo non ne faccio un problema, anche se in linea di massima non lo faccio capitare. Però c'è una cosa che mi da fastidio: mi dà fastidio che il nonno faccia la doccia davanti a mio figlio (da premettere che il bimbo non sta sempre con il nonno quindi non c'è la necessità di farsi vedere)... Mi sembra una mancanza di regole!! Un rendere lecita la nudità al di fuori dell'intimità della propria casa. Cosa ne pensate? Sbaglio?

giulia (MI) 03/05/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Mostrarsi nudi da un bambino di cinque anni"

Mostrarci nudi
Non ci facciamo problemi a mostrarci nudi davanti a nostra figlia. E' un atteggiamento corretto? I consigli della psicologa.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Come si sviluppa la vista nei neonati
Cosa vede il neonato? Come si trasforma e si sviluppa la vista dei neonati nel primo anno di vita.
Il seno in gravidanza
Durante la gravidanza il seno si prepara per l'allattamento. Il seno diventa più sodo e più grosso.
Nevo acromico
Il nevo acromico è una alterazione circoscritta, solitamente congenita, della pigmentazione che si identifica con una chiazza di ipopigmentazione.
Cos’è la logopedia e che cosa fa?
La logopedia ha lo scopo di migliorare le possibilità comunicative del bambino.
L'alimentazione del neonato e del bambino piccolo
L'alimentazione dei neonati e del bambino piccolo: le indicazioni dei nostri esperti.

Quiz della settimana

Che cosa fare in caso di perdita di sangue dal naso?
piegare la testa il piu' possibile all'indietro
comprimere la parte ossea del naso
riempire le narici di cotone per arrestare l'emorragia
nessuna delle risposte e' corretta