ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Hanno riscontrato a mia figlia una gamba più corta

L'eterometria, ovvero la differenza di lunghezza a carico degli arti inferiori, è estremamente frequente e diffusa tra la popolazione.

a cura di: Dott. Antonio Andreacchio (ortopedico)

Volevo qualche chiarimento sulla "patologia" riscontrata a mia figlia Sofia al controllo dei tre anni qualche giorno fa. La pediatra ha infatti misurato gli arti inferiori della bambina notando che l'arto destro era più corto di mezzo centimetro. Vorrei essere rassicurata a tal proposito: è una patologia diffusa? Mi ha detto inoltre che dobbiamo tenerla sotto controllo perché, se la differenza superasse i due centimetri, andrebbe corretta. Ma che tipo di correzione? E con che frequenza dovrò sottoporla ai controlli? Non sarà infine opportuno sottoporla alla visita di uno specialista?

La eterometria, ovverosia le differenze di lunghezza a carico degli arti inferiori, sono estremamente frequenti e diffuse tra la popolazione. Il bacino, tra le altre funzioni, ha quella di fungere da "equilibratore" naturale, facendo sì che tali differenze di lunghezza non abbiano un riscontro clinico sulla vita del soggetto che ne è portatore. Fino a due cm di differenza di lunghezza il bacino assolve in modo egregio tale funzione facendo in modo che il soggetto non zoppichi né avverta tale differenza di lunghezza, né tantomeno un osservatore esterno possa notare il difetto.

Nei bambini il problema, quando riscontrato, va tenuto sotto controllo in quanto ci troviamo davanti a soggetti in accrescimento in cui esiste il potenziale rischio di un aumento progressivo nel tempo della differenza di lunghezza. L'entità della dismetria riscontrata a Sofia mi sembra veramente trascurabile. Ritengo che non debba assolutamente essere motivo di ansia. Sarà sufficiente un controllo a distanza di un anno per tenere sotto controllo la situazione. Con una tale entità del problema non ci sono motivi per aspettarsi drammatici peggioramenti. Le correzioni che possono essere adottate sono nel 98% dei casi un banale rialzo nella calzatura del lato affetto da ipometria pari al 50% dell'entità dell'accorciamento. Solo i casi veramente gravi e importanti necessitano di una correzione chirurgica che va valutata da soggetto a soggetto. Per una sua maggiore tranquillità va aggiunto che a tre anni le gravi ipometrie congenite sono già presenti e visibili anche da un occhio che non sia quello dello specialista.

17/1/2003

23/9/2011

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

Salve,  a mia figlia di 3 anni è stata diagnosticata una ipometria dell'arto dx di 2,5 cm. Dopo aver girato un'infinità di ortopedici, che demandavano tutto al completo sviluppo osseo cioè a 20 anni, mi sono rivolta ad un fisiatra c/o un Ospedale pediatrico anche xchè la bambina aveva continui dolori alle gambe. Quì hanno rilevato un valgismo delle ginocchia, camminata sulla punta a dx e torsione verso l'interno del piede dx,.  C/o questo servizio sono rimasti sorpresi del mio accesso. A me nessuno ha indicato il fisiatra, è stata una mia intuizione. Finalmente mia figlia ha avuto le attenzioni rispetto al suo problema . Le sono stati prescritti dei plantari (il dx con rialzo interno) e delle scarpe con rialzo esterno, ed è stata inserita in un day hospital al quale accede ogni 6 mesi x controlli. Ora il 9 dicembre la porterò al Gaslini di Genova dove c'è un ambulatorio specifico x le ipometrie dei bambini (x i contatti vedere il sito dell'ospedale Gaslini). Non fermatevi quando vi dicono non è niente xchè con dei dislivelli importanti si possono presentare gravi problemi alla colonna in età adulta. Spero di essere stata utile. Dico anche che  alcuni medici dovrebbero essere meno superficiali e dare le indicazioni giuste partendo dal pediatra di base. Se io non ero un'infermiera e ascoltavo questi professionisti che mi hanno spillato centinaia di Euro, mia figlia a 20 anni aveva la schiena  peggio di un adulto di 80 anni.


P.S. mia figlia ha raramente dolori alle gambe.

emanuela (VT) 02/12/2010

ANCHE MIA FIGLIA HA LO STESSO PROBLEMA IPOMETRIA DELL'ARTO SX, CONFERMO LA SUA VERSIONE IL PEDIATRA DI BASE NON SI ERA MAI ACCORTO DI NIENTE, MI SONO ACCORTA IO ALL'ETA' DI 6 ANNI, DA ALLORA ANCH'IO HO FATTO DI TUTTO E DI PIU' ANCHE LEI HA PORTATO E PORTA TUTTORA IL PLANTARE MA PURTROPPO A DISTANZA DI 7 ANNI ORA INFATTI NE HA 13 I PROBLEMI ALLA COLONNA NON SIAMO RIUSCITI AD EVITARLI CI SONO E' SEGUITA PRATICA GINNASTICA CORRETTIVA E NONOSTANTE TUTTO ALL'ULTIMO CONTROLLO LE HANNO PRESCRITTO IL BUSTO CHE PURTROPPO NON RIESCE A PORTARE, SONO ANCH'IO SONO MOLTO PREOCUPATA MA NON SAPREI PIU' COSA FARE

MARA (VE) 11/07/2011

bisogna distinguere tra eterometria vera (le ossa hanno differente lunghezza) da quella falsa (è il comportamento motorio individuale che si manifesta come se una gamba fosse più corta dell'altra). Questo problema è molto diffuso, quando è dovuto all'asimmetria fluttuante possiamo dire che interessa TUTTA la popolazione. Infatti l'asimmetria fluttuante è uno degli indicatori biologici dell relazione con l'ambiente che ciascuno di noi stabilisce per vivere. In questo caso non ha senso "coreggerla" in alcun modo, andremmo a peggiorare la situazione adattativa (=la capacità di vivere al meglio) della persona.Quindi né ginnastiche né corsetti né solette. Si può lavorarci con l'Ottimizzazione Neuro Psico Fisica (R)

Bruno (VB) 17/08/2011

Salve a tutti vorrei sapere mia figlia ha 7 cm di piede più corto e ha 9 anni ,dopo una serie di controlli oggi mi hanno detto che va operata a tutti e due i piedi , ma io non sono d'accordo c'è qualcuno che può darmi una risposta p.s in tutti QTi anni ha sempre portato in plantare più rialzo .grazie a tutti

Ciro (BA) 02/11/2012

ogni volta che sento parlare le mamme dei problemi dei propri figli il cuore mi diventa miscroscopico, perchè è vero c'è troppa superficialità. Innanzitutto dopo aver sentito pareri da parte di mille specialisti che vi consigliano interventi proponete delle alternative riabilitative, a volte sono delle false eterometrie che con la riprogrammazione posturale globale vanno a posto, a meno che non siano proprio eclatanti, oppure è sempre bene somministrare dei plantari e anche li, bisogna capire che plantari utilizzare. Per consiglio sottoponete i bimbi a delle visite globali , generali non settoriali magari da un Posturologo che lavora in equipe con più figure professionali e che "parlino la stessa lingua"

cristina (PA) 17/01/2013

mio figlio di 9 anni che gioca a calcio il suo mister ha notato che quando ha cambiato la corsa fa passi piccoli come se faceva sforzo su una gamba cosi mi ha consigliato di parlarne con il suo pediatra cosi abbiamo fatto dei raggi alla colonna alle anche e al bacino e alle gambe il risultato era una gamba un po' piu' lunga dell' altra di 1 cm e un difetto alla tibia destra . poi sono andata dall'ortopedico e mi ha prescritto un plantare come rialzo e poi di fare la tac alla gamba dove c'è il difetto lei cosa mi consiglia la cosa è grave la tac ancora non la devo fare sono preoccupata per mio figlio

stefania (NA) 12/07/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Hanno riscontrato a mia figlia una gamba più corta"

Piede varo
Il piede varo è un problema che si manifesta nei primi mesi di vita e tende ad aggravarsi nel tempo, se non è curato.
Piede piatto
Con il termine "piede piatto" si intende genericamente qualsiasi condizione del piede in cui l'arco plantare longitudinale è diminuito o assente.
Gambe arcuate
Le "gambette arcuate" possono essere dovute ad un fenomeno di torsione che consiste nella rotazione di un osso lungo il suo asse longitudinale.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.
Piede torto congenito
Le è stato diagnosticato un piede torto congenito. Quali sono le cause e come bisogna intervenire.
Si può fare due volte la varicella?
Ha già avuto la varicella ed gli hanno prescritto l'Acyclovir. E' immune o potrà essere contagiato una seconda volta?
Ha le ciglia delle palpebre inferiori rivolte verso l'interno
Ha le ciglia delle palpebre inferiori rivolte verso l'interno. Dovrà subire un intervento chirurgico?
I bambini che dicono le parolacce
I bambini dicono le parolacce per imitazione degli adulti o per attirare l'attenzione. Cosa fare, come comportarsi? I consigli del Pediatra.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti malattie può condurre più facilmente a sordità?
Varicella
Parotite
Scarlattina
Pertosse