ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Gli è stata diagnosticata la sindrome di Duane

Quali sono le cure e le terapie per un bambino affetto da Sindrome di Duane? Apparentemente non soffre di particolari disturbi ma non ha superato il test dell'ambliopia.

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

A mio figlio di due anni e quattro mesi è stata diagnosticata la sindrome di Duane [N.d.R.: è una sindrome dovuta alla simultanea denervazione dei muscoli retto mediale e laterale dell'occhio, la cui contemporanea contrazione provoca retrazione del globo oculare e restringimento della rima palpebrale in adduzione e un'apparente paralisi del muscolo rettolaterale con limitazione o assenza di abduzione. In altre parole, due muscoli dell'occhio si contraggono insieme e, invece di ruotarlo internamente o esternamente, lo tirano indietro bloccandolo] all'occhio sinistro. Apparentemente non soffre di particolari disturbi (se si eccettua il fattore estetico), ma non ha superato il test dell'ambliopia previsto dal bilancio di salute al compimento dei due anni. Avevamo già previsto un consulto specialistico, ma speravamo di posticiparlo ad un'età in cui il bambino fosse più "collaborativo", anche in considerazione del fatto che le possibili terapie sono per lo più chirurgiche e non completamente risolutive. Per altro ci eravamo fatti la convinzione che la sindrome di Duane non dovesse condizionare la buona visione frontale, a differenza dello strabismo classico. Potreste darci qualche informazione aggiuntiva sul rapporto tra questa sindrome e l'ambliopia?

Ovviamente, e per fortuna aggiungo, un bambino con sindrome di Duane non è passato inosservato al test di screening dei due anni. In merito al fatto che abbia o meno un'ambliopia, e che esista un test realmente in grado di individuarla a due anni, nutro seri dubbi. Non vorrei aprire polemiche sui bilanci di salute, ma devo dire che quello che io credo sia un bilancio globale sulla situazione oculare a due anni, non deve esser considerato solo e specificamente un test per l'ambliopia (ma questa è un'altra storia...).

A conti fatti il rischio che il vostro bambino ha di avere un occhio pigro è maggiore rispetto a quello che ha un bambino non affetto, se non altro perché, se è presente un angolo in posizione primaria (dritto davanti) ma inapparente ad un occhio inesperto (cioè se ha un microstrabismo), l'effetto sarebbe sovrapponibile a quello di uno strabismo manifesto. Tutto lì! Il test ha fatto bene a segnalare il dato che verrà poi approfondito e confermato dallo specialista.

Posticipare la visita specialistica mi lascia un po' perplesso poiché dubito che un pediatra, per quanto capace, sia in grado di porre con certezza questa diagnosi, di valutare come normale la collaborazione in posizione primaria, di stabilire l'utilità ed urgenza di un intervento chirurgico. Io credo che, in presenza di una patologia specialistica conclamata, non sia corretto fermarsi al parere del medico di base.

3/10/2002

1/11/2014

I commenti dei lettori

A mio figlio di 23 mesi oggi pomeriggio è stata diagnosticata la Sindrome di Duane. Quando aveva 7 mesi, improvvisamente, l'occhio sinistro è rimasto bloccato verso l'interno per circa 1 mese. Successivamente si è sbloccato, dopo 3 giorni di febbre a 40 a causa della sesta malattia. I medici che l'hanno visitato allora parlavano di strabismo congenito convergente e gli avevano prescritto degli occhiali +1 (tengo a prescisare che tutti i medici che l'hanno visitato fino ad oggi concordano nel fatto che non ha problemi di vista, infatti dopo 5 giorni di atropina risulta sempre +1). A distanza di 15 mesi da quella diagnosi e durante i quali non ho costretto mio figlio a portare gli occhiali che rifiutava insistentemente, oggi pomeriggio l'ortottista e l'oculista che l'hanno visitato, mi hanno detto innanzitutto che è stato un bene che non abbia portato gli occhiali con quella gradazione e che adesso ha uno strabismo di tipo divergente. Mi hanno detto che sono quasi del tutto sicuri che si tratti di sindrome di Duane e che dovrebbe portare per almeno 3 mesi degli occhiali -2 (trattandolo quindi come se fosse miope) per rimettere l'occhio in asse. Ora mi chiedo, ma se non ha problemi alla vista, come vedrà mio figlio con una gradazione di -2? potrebbe incidere nella sua futura vista? Posso essere sicura che sia una buona cura per il suo problema? Al momento ho solo una gran confusione.

Valentina 05/10/2011

Sono la mamma di un ragazzo di 17 anni affetto da sindrome di Douane .Alla diagnosi siamo rimasti basiti perche' abbiamo capito che non sarebbe mai guarito del tutto ma, seguito e operato dalla prof.ssa XXXX di Milano, vede perfettamente e  dal punti di vista estetico la situazione e' piu' che soddisfacente, Spero che la nostra esperienza possa essere d'aiuto a chi si trova in difficolta',.

gabriella (MI) 24/05/2012

Mia figlia, ora 12 anni, ha la sindrome di Duane, abduzione occhio sinistro. L'ha ereditata dal padre che ha lo stesso identico "blocco" dell'occhio sinistro verso l'esterno. Ha portato gli occhiali perchè ipermetrope dai 5 ai 7 anni, poi li ha tolti perchè l'ipermetropia è sensibilmente diminuita. A parte il fatto che se deve guardare a sinistra sembra sia strabica, per il resto la cosa non le comporta particolari difficoltà,se non riesce a vedere bene, gira il capo, quindi non è una cosa invalidante (mio marito guida da 22 anni senza problemi) lei ci scherza sopra e a volte storta gli occhi apposta. Siamo fortunati perchè credo sia una forma tutto sommato lieve, ho letto di inclinazioni della testa permanenti.. e aggiungo che segnalai la cosa al pediatra quando la bambina aveva 8 mesi, visto il precedente di mio marito, ma mi disse che ero una madre ansiosa e che gli occhi a 8 mesi non sono valutabili...

Daniela Cavatoni (MI) 14/02/2013

Ieri pomeriggio è stato diagnosticato a mio figlio di 8 mesi la sindrome di Duane all'occhio sinistro, mi hanno detto che la vista e' perfetta e vede bene frontalmente tanto che la macchina che hanno utilizzato gli confermava che non aveva nulla. Mi han detto che con quel occhietto deve girare la testa e questo può portare la scogliosi se trascurato, e dato che l'occho non gira se sforza vede doppio,è vero tutto ciò? E devo iniziare a mettergli la benda. Ma perché la benda se tanto non esiste nessuna cura?

Eloisa (VE) 05/10/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Gli è stata diagnosticata la sindrome di Duane"

Vero e falso in oculistica
Una serie di risposte flash a domande frequenti in oculistica.
Strabismo divergente
Lo strabismo divergente precoce può dipendere da una precoce deprivazione o riduzione della capacità visiva nell'occhio deviato.
Correzione dell'ipermetropia nei bambini
Per correggere l'ipermetropia gli hanno prescritto di bendare alternativamente entrambi gli occhi.
Strabismo nei primi mesi di vita
Lo strabismo è del tutto normale nei primi mesi di vita, quando il bambino non è ancora in grado di utilizzare contemporaneamente i due occhi.
Strabismo dalla nascita
E' affetta da strabismo dalla nascita. Mi hanno consigliato l'occlusione dell'occhio sano per evitare l'ambliopia per tre ore al giorno.
Strabismo convergente transitorio
Mia figlia di otto anni presenta uno strabismo convergente transitorio. Ci hanno detto che potrebbe essere operata a 14 anni.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Analisi preventive per una bambina di un anno
Gli esami andrebbero prescritti non per controllare se una bimbina sta bene, ma per cercare conferma a seguito di un sospetto clinico fondato e motivato.
Bambini, adolescenti e social network
I social network sono uno strumento per favorire lo scambio di informazioni e la conoscenza reciproca. E' necessario un attento controllo da parte dei genitori.
Ittero del neonato o ittero neonatale
Ittero neonatale (del neonato): l'eccesso di bilirubina ha varie cause e conseguenze anche gravi, per cui si cura con la fototerapia.
Fecondazione: come avviene
Ecco come avviene la fecondazione: in una "gara" fra spermatozoi per la fecondazione dell'ovulo l'inizio della vita.
La crescita del bambino
Il pediatra, per controllare se la crescita e lo sviluppo procedono regolarmente, confronta le misure del bambino con tabelle standardizzate.

Quiz della settimana

Secondo il calendario vaccinale in vigore in Italia, il vaccino antipoliomielite:
viene somministrato per via intramuscolare
viene somministrato per via orale
viene somministrato prima per via intramuscolare e poi per via orale nei richiami successivi
non viene più somministrato perché la malattia è ormai scomparsa