ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Uso dell'occlusore per correggere l'occhio pigro

L'occhio pigro è una manifestazione che colpisce circa il 2% dei bambini nei primi anni di vita. Cosa fare in caso di occhio pigro.

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

Mio figlio ha tre anni e di recente gli è stato diagnosticato ipermetropia con i seguenti valori: occhio DX sf.+6, occhio SX sf.+2.50, CIL +1, AS 100°. Ci è stato consigliato dai medici l'uso di un apposito cerotto da applicare all'occhio "sano" per sviluppare quello ipermetrope per otto ore al giorno. Il bambino però non tollera l'uso dell'ausilio e pertanto sarei intenzionato ad usare l'occlusore di gomma. Desidererei conoscere:
1) Non è presto cominciare a tre anni? E' possibile aspettare senza che l'occhio peggiori?
2) Quali possibilità di recupero vi sono e in quali tempi?
3) L'uso dell'occlusore di plastica applicato all'occhiale implica la possibilità che il bambino sbirci di lato o di sotto. C'è la possibilità di indurre strabismo?
4) Conoscendo mio figlio so che ci vorrà gradualità nel proporre qualsiasi soluzione mentre i medici consigliano un uso immediato e sulle otto ore fin da subito. Cosa si può fare?

[NdR: l'occlusione è una terapia per l'ambliopia (occhio pigro), che rappresenta una possibile complicazione di diversi difetti della vista] Rispondo punto per punto. Prima il trattamento viene iniziato, più rapidamente si recupera l'ambliopia (occhio pigro). In genere anche trattamenti più tardivi danno buoni risultati.

Dobbiamo ricordare che l'occlusione è però meglio tollerata nei bambini più piccoli, ed una scarsa collaborazione a tre anni prevede una peggiore collaborazione a cinque! Possibilità di recupero altissime; i tempi dipendono dalla collaborazione del piccolo e dalla plasticità del sistema visivo. L'occlusore di plastica a ventosa applicato all'occhiale viene utilizzato nel mantenimento: in questa fase sarebbe innaturale per il bambino non tentare di sbirciare.

Esiste una remota possibilità di indurre strabismo nei casi in cui la binocularità sia però già compromessa. Non c'è modo che ci si abitui all'occlusione gradualmente. E' come il corsetto nella scoliosi: se non dà disagio vuol dire che non sta funzionando. L'occlusione è una tecnica di penalizzazione, per agire deve penalizzare e quindi risultare fastidiosa.

6/6/2001

19/2/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Uso dell'occlusore per correggere l'occhio pigro"

Bendaggio occlusivo
Le è stata diagnosticata l'ambliopia e le hanno consigliato il bendaggio occlusivo.
Strabismo nel bambino piccolo
Mio figlio di un anno presenta un leggero strabismo. Non bisogna allarmarsi nei primi mesi, ma se persiste lo strabismo richiede la visita dall'oculista.
Curare l'ambliopia con l'occlusione
Il metodo riconosciuto per curare l'ambliopia è tramite l'occlusione. Lo scopo è costringere il piccolo a risvegliare l'occhio pigro.
Ambliopia e allattamento
La diagnosi di ambliopia è difficile prima dei tre anni. Per quanto riguarda l'allattamento è necessario conoscere le cause.
Vero e falso in oculistica
Una serie di risposte flash a domande frequenti in oculistica.
Gli è stata diagnosticata la sindrome di Duane
Sindrome di Duane: le cure per un bambino di due anni. Apparentemente non soffre di particolari disturbi ma non ha superato il test dell'ambliopia.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

A due anni non mangia niente
La mia bambina di due anni da quando è nata non è mai stata una gran mangiona, ma in questo ultimo periodo non mangia proprio nulla. Siamo disperati.
Allattamento al seno: da che lato attaccarlo al seno?
E' consigliabile iniziare ogni allattamento con lo stesso seno con il quale si è terminata la poppata precedente.
Pseudotigna amiantacea
La pseudotigna amiantacea è un piccolo disturbo, non contagioso, del tutto transitorio, che si risolve solitamente senza esiti permanenti.
Adenoidi
L'ipertrofia delle adenoidi è molto comune tra i bambini soprattutto nell'età della scuola materna, provoca sintomi fastidiosi soprattutto notturni.
Stitichezza in gravidanza
La stitichezza, disturbo frequente tra le donne, può peggiorare in gravidanza.

Quiz della settimana

Qual e' un sinonimo di "globuli rossi"?
Eosinofili
Eritrociti
Leucociti
Monociti