ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Calazio

Mio figlio di dieci mesi ha un calazio. La causa può essere multifattoriale, ma probabilmente può essere correlata alla presenza di secrezioni dense delle ghiandole.

a cura di: Dott.ssa Paola Danzi (oculista)

Ho un bimbo di 10 mesi e mezzo e all'incirca 3 mesi fa gli è uscito un calazio sulla palpebra dell'occhio sinistro. Il nostro pediatra ci ha detto di aspettare che se ne andasse via da solo, ma dopo un mese circa ne è uscito un altro sulla papebra dell'occhio destro. A quel punto ci ha mandati da un'oculista che ci ha ordinato un collirio antibiotico. Dopo qualche giorno hanno iniziato a gonfiarsi fino a scoppiare ma non sono andati via completamente, anzi ne è uscito un altro, questa volta sotto l'occhio sinistro. Siamo andati da un altro oculista che ci ha ordinato una pomata oftalmica costituita da un'associazione di antibiotico e cortisone e ci ha detto che dipende da un'alimentazione troppo grassa, anche perchè ora ne sta uscendo un quarto sotto l'occhio destro. Ne abbiamo parlato con il nostro pediatra e ci ha detto che secondo lui non dipende dall'alimentazione e non sa darci una spiegazione o dirci cosa fare. Il bimbo mangia minestrina di verdure e carne magra o pesce a mezzoggiorno, uno yogurt a mezza giornata e minestrina con formaggino la sera. Poi beve latte in polvere circa 400/500ml al giono. Ora ci viene il dubbio che sia proprio il latte troppo grasso, visto che il primo calazio è uscito al 7° mese circa dopo il passaggio da un altte numero 1 ad un latte numero 2. Ora ha 4 calazi e sinceramente non sappiamo che fare.

Il bimbo ha un problema di calaziosi, cioè la formazione di calazi multipli. La causa può essere multifattoriale, ma probabilmente può essere anche correlata alla presenza di secrezioni dense delle ghiandole presenti nella compagine del tessuto palpebrale, che occludono i dotti stessi delle ghiandole, facendo ristegnare il secreto e formando quindi il calazio.

Si può provare a fare degli impacchi con acqua tiepida e sale al bimbo mattina e sera per 10 minuti per almeno una decina di giorni e pulire energicamnente i bordi delle palpbre con delle garzine medicate (Iridium, blefarette....) in modo da tenerle deterse il piu' possibile.

Purtroppo però capita spesso che i calazi non si sciolgano completamente con la terapia medica; nel caso in cui residui un granuloma deve essere tolto chirurgicamente. L'intervento richiede una terapia locale.
 

4/6/2010

13/11/2016

I commenti dei lettori

Se può essere di "aiuto" la ns. esperienza: a mia figlia all'età di 3 anni è comparso un calazio sotto l'occhio sx che peggiorava di giorno in giorno. Abbiamo provato impacchi tiepidi e colliri che non hanno aiutato. Era molto grosso e la pelle esterna rovinata (anche grazie all'uso dei colliri). Dopo essere stata visitata varie volte dall'oculista alla fine egli stesso ci ha inviati all'ospedale perchè fosse vista da un oculista pediatrico che ci ha fissato l'IMMEDIATA "asportazione chirurgica". Intervento di 15 minuti (anche se proprio per l'età le hanno dovuto fare l'anestesia totale) ha risolto definitivamente il problema. Ci è stato comunque consigliato di evitare i cibi grassi (tra cui il latte, cioccolato ecc ecc) perchè avevano appurato che un'alimentazione grassa poteva creare l'insorgenza di calazio nelle persone/bambini piu predisposti.
g&g

tamara (TN) 28/11/2011

Anche io ho una bimba di 4 anni e mezzo e da febbraio scorso le é comparso un calazio sotto l'occhio sinistro. Anche lei presenta la pelle abbastanza rovinata e l'ennesimo oculista che ho consultato, ci ha consigliato l'intervento...anche perché nel frattempo ne é uscito un altro sulla palpebra superiore. Cosa devo fare? Ho tanta paura di fare l'anestesia totale alla mia bimba e in piú ho paura che le restino cicatrici.

Tess (TA) 25/05/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Calazio"

Brufolo sulla palpebra. Può essere un calazio?
Gli è comparso un brufolo sulla palpebra in concomitanza alla crescita dei canini. La piccola neoformazione potrebbe essere un banale calazio.
Calazio
Il calazio è un sassolino che si forma dentro la palpebra. La terapia consiste nella sua asportazione.
Calazio ricorrente
La terapia medica (colliri e pomate antibiotiche associate a cortisonici) può fare regredire i calazi, se instaurata in tempo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Astigmatismo ed occhiali
Gli hanno prescritto gli occhiali per un lieve astigmatismo: sono proprio necessari in un bambino piccolo? I consigli dell'oculista.
Circonferenza del cranio nel neonato
La circonferenza del cranio deve essere regolare per velocità di accrescimento e per dimensioni in base all'età del bambino.
Entra in crisi se le si toccano i giocattoli
A questa età è normale che se le toccano un giocattolo vada in crisi. I consigli della psicologa.
Cianosi
La cianosi è il colorito scuro-bluastro della cute che normalmente indica un problema di scarsa ossigenazione dei tessuti.
Perdite di sangue in gravidanza
Trovare delle perdite di sangue durante la gravidanza può rientrare nella normalità o essere un segno di allarme. Meglio chiamare il ginecologo.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza