ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Calazio

Il calazio è un sassolino che si forma dentro la palpebra. La terapia consiste nella sua asportazione.

a cura di: Dott. Giuseppe Elio (pediatra)

Vorrei sapere qualche informazione sul CALAZIO, se c'è qualche cura oppure se è inevitabile l'incisione. La bambina ha sette anni, si è formato sulla palpebra destra da una ventina di giorni.

Il calazio è una malattia dell'occhio molto frequente. Si tratta di un granuloma originato dalla ritenzione della secrezione di una ghiandola di Meibomio (ghiandola della palpebra che produce sebo, cioè grasso). Attorno alla raccolta grassa accumulata si forma un tessuto reattivo di granulazione (una specie di callo) che non ha tendenza a regredire. Il calazio si presenta come una piccola tumefazione di consistenza cartilaginea, a superficie liscia, ricoperto da cute normale e non dolente. In genere non dà luogo a disturbi di qualche importanza e rappresenta, quasi esclusivamente, un problema estetico. Tuttavia un calazio può a volte suppurare (piccolo ascesso). La terapia del calazio consiste nella sua asportazione. Anche l'infiltrazione locale con cortisonici può dare buoni risultati. Sono comunque segnalati casi di risoluzione spontanea.

1/10/1996

23/7/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Calazio"

Calazio
Mio figlio di dieci mesi ha un calazio. Si può risolvere con impacchi con acqua tiepida e sale al bimbo mattina e sera.
Calazio ricorrente
La terapia medica (colliri e pomate antibiotiche associate a cortisonici) può fare regredire i calazi, se instaurata in tempo.
Brufolo sulla palpebra. Può essere un calazio?
Gli è comparso un brufolo sulla palpebra in concomitanza alla crescita dei canini. La piccola neoformazione potrebbe essere un banale calazio.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Bronchite asmatica
La bronchite asmatica è un'infiammazione dei bronchi procurata o da infezione di carattere virale.
Complesso di Edipo: è morbosamente attaccata al suo papà
Il complesso di Edipo nasce con Freud e identifica il desiderio sessuale nei confronti del genitore di sesso opposto.
Risvegli notturni del neonato
La quantità di sonno, nei primi anni di vita, è in costante evoluzione. Anche se le differenze individuali sono molto ampie.
Frattura del femore
Mio figlio di 4 anni si è fratturato il femore destro. Ora purtroppo deve portare un rialzo.
Gli esami da eseguire in gravidanza
Per monitorare l'andamento della gravidanza sarà necessario fare alcuni esami, alcuni dei quali a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura