ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Macchie mongoliche

Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite, circoscritte, di colore variabile dal grigio ardesia al blu-verdastro. Sono determinate dalla presenza in eccesso nel derma.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Macchie mongoliche Sono padre di una bambina di quasi 4 mesi, Alessandra. La bambina è perfettamente sana e presenta soltanto, sin dalla nascita, una grossa macchia scura sulla schiena dalla parte sinistra. Questa macchia, diagnosticata come "Macchia Mongolica", copre meta gluteo sn. parte della coscia e parte dell'addome. Gradirei avere delle informazioni più precise su questa macchia, la sua natura e se col tempo potrà mai sparire data la sua grandezza.

Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite, circoscritte, di colore variabile dal grigio ardesia al blu-verdastro. Hanno dimensioni che vanno dai pochi millimetri ad oltre 20 cm. In genere si localizzano nella regione lombo-sacrale e sulle natiche. Sono determinate dalla presenza in eccesso nel derma (uno degli strati della pelle) di cellule che producono melanina, cioè il pigmento che dà il colore abbronzato alla pelle.

Non rivestono alcun significato patologico e non richiedono alcuna terapia perché generalmente svaniscono nel corso del primo anno di vita o vengono mascherate dalla normale pigmentazione fra i tre e i cinque anni di età. Queste manifestazioni cutanee sono aggettivate con il termine "mongoliche" perché sono particolarmente frequenti nella razza orientale (oltre che nei bambini neri), dove compaiono sovente anche al tronco ed agli arti. Nella razza bianca sono osservabili nel 10% dei neonati. La parola non ha alcuna relazione con il mongolismo o sindrome di Down.

1/7/1997

25/12/2014

I commenti dei lettori

Ciao mi chiamo Gianna anche mia figlia ha 8 mesi e da quanto è nata ha questa macchia mongolica mi preoccupava un pochino non sapendo in modo approfondito cosa fosse, ma grazie alla vostra spiegazione mi è tutto più chiaro e x questo vi ringrazio, adesso posso mettermi tranquilla. Grazie.

gianna (MN) 28/11/2010

Sono il genitore di una bambina che alla nascita presentava una macchia mongolica sulla coscia sinistra di oltre 20 cm. Con gli anni la macchia si è progressivamente sbiadita ed oggi, a 13 anni di distanza, è praticamente scomparsa. Riusciamo ad intravederla solo noi genitori, ma solamente perchè lo sappiamo.

Enrico (RM) 12/01/2013

ho 29 anni e sono nata con una macchia mongolica molto estesa che prende la zona alta dei glutei, parte dei fianchi e scende fino al quadricipite sx e anche sul piede (piccola piccola). appena nata era di un blu intenso e i medici dicevano che sarebbe sparita nei primi 7 anni di vita. la macchia sul piede è completamente sparita, infatti nn ne ho memoria, quella sul resto del corpo si è solo schiarita, ora sembra un livido e avendo la pelle olivastra d'estate con l'abbronzatura nn si vede tanto. ho voluto dare questa testimonianza per dire a tutti i genitori che hanno bimbi con la stessa situazione di nn preoccuparsi se crescendo nn dovesse scomparire, a me nn ha dato mai nessun complesso, magari anche merito dei miei genitori che me l'hanno sempre fatta vedere come un segno speciale. un saluto.

anita (PE) 09/05/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Frattura del femore
Mio figlio di 4 anni si è fratturato il femore destro. Ora purtroppo deve portare un rialzo.
Gli esami da eseguire in gravidanza
Per monitorare l'andamento della gravidanza sarà necessario fare alcuni esami, alcuni dei quali a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
L'igiene del neonato
L'igiene del neonato comincia subito dopo la nascita in sala parto, con sola acqua e senza detergenti. I consigli per l'igiene a casa.
Allattamento al seno e risvegli notturni: vuole ancora il latte della mamma di notte
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura