ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ha la placca sui denti

Già con il primo dentino gli si è formata la placca sui denti. Si puà trattare di macchie scure vicino al colletto dei denti. I consigli dell'odontoiatra.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Mio figlio ha 28 mesi e praticamente, da quando gli è spuntato il primo dentino inferiore, gli è iniziata la deposizione della placca ai denti. La pulizia dei denti, con una garza quando era più piccolo, con lo spazzolino adesso, non porta a grandi risultati. Il nostro pediatra dice che dipende dalle caratteristiche della saliva, e quindi non è possibile farci niente. Desidererei avere una vostra opinione.

L'igiene orale, con una garza umida prima e con uno spazzolino morbido dopo, è corretta, e molto probabilmente non si tratta di placca batterica vera e propria quanto di macchie scure vicino al colletto dei denti. Queste sono molto resistenti e solo il dentista in studio è in grado di rimuoverle, tuttavia non sono affatto patologiche perché non causano danni al dente. Il collega pediatra è nel giusto quando afferma che sono legate alla composizione salivare, infatti scompariranno al mutare di questa.

Nel ricordare di non utilizzare il dentifricio fino a quando il piccolo non sarà in grado di evitare di deglutirlo (cosa sempre più probabile dati i sapori accattivanti), consiglio una visita di controllo dal vostro dentista onde verificare la presenza della suddetta situazione, che ripeto, non richiederebbe intervento alcuno.

8/6/2000

29/4/2018

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ha la placca sui denti"

Colore dei denti da latte
Gli sono usciti sui dentini da latte davanti, sia sopra che sotto, delle righe scure all'altezza delle gengive.
Eruzione dei denti da latte
E' in ritardo con l'eruzione dei denti da latte: non è ancora uscito alcun dentino a 9 mesi. Il parere dell'odontoiatra.
La dentizione nel bambino piccolo
La dentizione nel bambino piccolo: i denti da latte si formano già in gravidanza, sotto le gengive. I denti spuntano secondo un calendario abbastanza regolare.
Denti permanenti
Se un dente permanente erompe prima della caduta del corrispettivo deciduo, si consiglia l'estrazione chirurgica del dente da latte.
Febbre da denti
La dentizione nel bambino può essere accompagnata da malessere, ma non è dimostrato che causi febbre.
Un dente da latte doppio
A mio figlio è cresciuto un dente da latte doppio. quali precauzioni dobbiamo adottare, nell'attesa che i denti dal latte vengano sostituiti?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo