ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Uno strabismo saltuario a sei anni

Soffre di strabismo congenito convergente. E' già stata operata una volta, ma dovrà subirne una seconda. Mi hanno detto è sempre meno efficace con l'aumento dell'età del bambino? E' vero?

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

La mia bambina, che sta per compiere sei anni, soffre di strabismo congenito convergente. E' stata seguita fin dall'età di otto mesi e curata prima con l'occlusione alterna poi, all'età di due anni, con un'operazione. Subito dopo l'intervento gli occhi erano perfettamente allineati, poi la situazione è peggiorata e siamo tornati all'occlusione alterna, che il medico mi ha consigliato di continuare ancora per una settimana al mese. All'ultima visita di controllo mi hanno detto che la vista è di 10 decimi ad entrambi gli occhi e che le cose vanno bene, ma io noto che ogni tanto un occhio, alternativamente il destro o il sinistro, continua a convergere. Ci vorrà una nuova operazione (la prima è stata scioccante)? Non esistono altre terapie oltre l'occlusione, che mi hanno detto è sempre meno efficace con l'aumento dell'età del bambino?

La cosa che mi spiace di più è che la piccola e la sua famiglia abbiano vissuto con la chirurgia dello strabismo un'esperienza "scioccante". Oggi si tende ad eseguire l'intervento in day-hospital, la durata è di 15-20 minuti, non si usano bende e, tranne l'agitazione della prima ora dopo il risveglio, non esiste alcun effetto spiacevole né tantomeno "scioccante" (lo dico con l'esperienza di 5-600 interventi all'anno!).
La tendenza a spasmizzare dei piccoli operati è comune e non sempre prelude ad un nuovo intervento; in ogni caso se l'entità dell'angolo è notevole un ritocco è spesso necessario.
Purtroppo tutti i tentativi incruenti (nuovi occhiali, esercizi, training..) falliscono miseramente. Io ascolterei il parere del collega che segue la piccola da anni.

4/4/2000

10/9/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.
Vomito ciclico
Il vomito ciclico consiste in episodi ricorrenti di vomito violento in assenza di causa organica apparente, spesso con una storia familiare di emicrania.
Da che fattori dipende la statura di un bambino?
La statura definitiva di un adulto dipende sia da fattori genetici che ambientali.
Integrazione del latte materno dopo il 6° mese
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare