Diamo qualche consiglio per la cura della bellezza in gravidanza.

Non ci sono controindicazioni ai bagni frequenti, per l'effetto benefico dell'acqua, ma va fatta attenzione alla temperatura: la si deve mantenere intorno ai 35-37 gradi perché non insorgano contrazioni uterine né bruschi cali pressori.

ll bagno può essere accompagnato anche da idromassaggio, purché a bassa pressione. Il medesimo discorso vale per la doccia, purchè con tappetino antiscivolo. La sauna e il bagno turco sono da evitare per la brusca variazione di temperatura.

Particolare attenzione va dedicata all'igiene intima: si dovrebbero effettuare lavaggi con acqua tiepida e con prodotti che rispettino la flora batterica vulvovaginale mentre sono da evitare lavande interne.

Anche i capelli vanno curati, benché la gravidanza ne incrementi la crescita e ne diminuisca la caduta.  Durante il puerperio per la brusca variazione della situazione ormonale si assiste a una caduta vistosa; può essere utile pertanto assumere per via orale preparati contenenti vitamine dei gruppi A e B (germe di grano, lievito di birra).

E' inoltre buona norma lavarli una - due volte la settimana proteggendoli con olio specifico in caso di esposizione al sole o all'acqua del mare o della piscina.  Almeno nel primo trimestre è bene evitare i trattamenti aggressivi, come tinture a base chimica (meglio henné) e le permanenti: oltre a danneggiare il capello possono venire assorbite dal cuoio capelluto.

Anche l'igiene orale deve essere scrupolosa, tenendo conto che le gengive sono più sensibili e sanguinano facilmente. È indispensabile lavare sempre i denti dopo aver mangiato ed utilizzare il filo interdentale. È consigliabile un controllo dal dentista senza rimandare le cure odontoiatriche necessarie.

Può essere eseguita la depilazione, meglio con apposite macchinette depilatrici o ceretta a freddo. Per recare sollievo alle gambe e ai piedi affaticati e gonfi è utile un pediluvio o con acqua tiepida con sale da cucina o con infuso di erbe miste.

Sulla pelle del viso possono comparire macchie scure transitorie (cloasma gravidico) che non vanno trattate; meglio ridurre l'esposizione al sole o usare creme solari ad alta esposizione. La pelle ha grande bisogno di "respirare" e quindi si eviti trucco eccessivo e si presti attenzione alla qualità dei prodotti.

È importante assumere precauzioni per ridurre la comparsa di smagliature: può essere utile frizionare il corpo con guanto di crine durante il bagno o la doccia e applicare con frequenza un prodotto idratante ed emolliente (olio di mandorle dolci). È bene che l'apporto di vitamine A e C (dermoprotettive) con l'alimentazione sia sempre adeguato.

Altro su: "Cure di bellezza in gravidanza"

Ha alcuni capelli bianchi
La presenza di alcuni capelli bianchi anche in età pediatrica non è automaticamente segno di malattia.
La pelle del neonato
Alla nascita, la pelle del neonato è particolarmente fragile: non ha ancora acquisito tutte le qualità e le funzionalità di quella dell'adulto.
Allattamento e tinture per capelli
Allattando al seno è consigliabile fare ricorso a tinture che abbiano di base sostanze coloranti naturali senza additivi chimici.
La trasmissione di carie tra madre e figlio
La carie è infettiva, e spesso è la saliva di mamma a trasmetterla al bambino. E' importante migliorare l'igiene orale della mamma.
Infezione da tigna
L'infezione da tigna è una comune infezione dermatofitica in età pediatrica. Purtroppo il suo decorso è piuttosto lungo.
Pidocchi cura e prevenzione
I pidocchi vivono sui capelli e si cibano di sangue. Si riproducono attraverso le uova che si chiamano lendini. I consigli sulla prevenzione e sulla cura.