Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Alito cattivo

La presenza di un alito "cattivo" in un bambino sano non è un'evenienza rara. L'alito cattivo o alitosi nei bambini si spiega con la formazione nella bocca di sostanze maleodoranti.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

La mia bambina di quattro anni, ogni mattina al risveglio ha un alito molto pesante, che scompare dopo aver ingerito qualche alimento. La sera lava sempre accuratamente i dentini e poiché ha qualche problema respiratorio dovuto alle adenoidi, provvediamo sempre alla pulizia del nasino con soluzioni fisiologiche. A che cosa può essere dovuta questa alitosi così forte.

La presenza di un alito "cattivo" in un bambino peraltro sano non è un'evenienza rara. In assenza di malattie, esso si spiega con la formazione nella bocca del bambino di sostanze maleodoranti (composti solforici volatili) che si producono quando la flora batterica della bocca metabolizza cibi che contengono proteine (come ad esempio la carne, il latte, le uova ed i formaggi). L'alitosi (termine medico che descrive un alito pesante) viene accentuata quando il piccolo beve di rado poiché l'assunzione di liquidi ha un'azione di lavaggio.

È naturale che l'alito cattivo sia più frequente al risveglio poiché, durante la notte, si produce meno saliva. In genere l'alito ritorna normale non appena il bambino fa colazione o beve un bicchiere di acqua oppure si lava i denti perché, dopo la pulizia, la saliva inizia a essere prodotta in quantità.

Nella maggior parte dei casi l'alitosi dipende però da una scorretta igiene della bocca poiché un piccolo frammento di cibo rimasto intrappolato nei denti può, con il passare del tempo, alterare l'odore dell'alito. Anche una piccola carie può essere la responsabile di un alito sgradevole.

Anche un'infiammazione delle adenoidi oppure una sinusite possono causare alitosi perché provocano un ristagno di muco in cui facilmente proliferano germi in grado di rendere cattivo l'alito; ma pure i virus ed i batteri in grado di causare una qualsiasi infiammazione delle prime vie respiratorie che si accompagni a tosse, mal di gola e raffreddore, sono in grado di produrre sostanze che provocano un alito"cattivo". In questo caso, l'instillazione di soluzione fisiologica nel naso e l'aspirazione del muco con idoneo dispositivo possono contribuire a risolvere il problema,

Infine un odore dell'alito simile a quello di mele troppo mature dipende dall'acetone, un disturbo che compare quando vi è una carenza di zucchero nell'organismo come dopo digiuno prolungato o vomito o dopo una malattia accompagnata da febbre (per ulteriori informazioni sull'acetone consultare una precedente risposta).

Altro su: "Alito cattivo"

Acetone nei bambini: sintomi e rimedi
Acetone nei bambini è frequente in caso di febbre. I sintomi sono nausea, sonnolenza eun alito tipico. Fra i rimedi, bevande zuccherate e soluzioni idratanti.