Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Cisti del funicolo spermatico

La cisti del funicolo è dovuta ad una incompleta chiusura del dotto peritoneo-vaginale. Solo quando diventa voluminosa va considerato l'intervento. Ha alte probabilità di scomparire spontaneamente.

a cura di: Dott. Gianantonio Manzoni (chirurgo pediatra - urologo)

Al nostro terzogenito di nove mesi, all'ultimo appuntamento mensile in visita pediatrica, è stato diagnosticata la ciste del funicolo. Il pediatra consiglia di sottoporlo ad una piccola operazione per la rimozione di detta ciste. Vorremmo sapere se esiste una alternativa all'operazione e di cosa effettivamente si tratta.

La cisti del funicolo è dovuta ad una incompleta chiusura alla nascita del dotto peritoneo-vaginale, quel canale che ha consentito al testicolo di discendere dalla cavità addominale nello scroto durante il periodo fetale. Quando il canale è ampio si può avere la fuoriuscita di una ansa intestinale (ernia inguinale) o semplicemente di acqua dalla cavità peritoneale (idrocele comunicante).

La cisti è dovuta alla persistenza di un segmento del dotto, è piena di acqua ed è generalmente di piccole dimensioni (un chicco d'uva). Ha alte probabilità di scomparire spontaneamente per il riassorbimento del liquido e francamente non esiste alcuna urgenza di intervenire chirurgicamente, soprattutto nel primo/secondo anno di vita. Solamente quando la cisti è molto voluminosa o sintomatica va considerato l'intervento. Personalmente aspetterei e rivaluterei il bambino verso i due anni di età.

Altro su: "Cisti del funicolo spermatico"

Cisti sinoviali
Come e perché si formano le cisti sinoviali? Sono effettivamente innocue?
Cisti del collo
Le cisti e le fistole del dotto tireoglosso sono situate nella regione mediana del collo e possono estendersi fino alla base della lingua.
Cisti sebacea
La cisti sebacea è una lesione della pelle di forma tondeggiante dovuta all'accumulo di materiale inerte, spesso con un buchetto in centro.