A che cosa serve la dieta di eliminazione

L'unico modo attualmente sicuro per accertare una intolleranza alimentare consiste nel provare a togliere dalla dieta una serie di alimenti potenzialmente non tollerati e vedere se la sintomatologia migliora. In una seconda fase, gli alimenti verranno reintrodotti uno alla volta, per cercare di individuare quello non tollerato. In teoria, qualsiasi alimento potrebbe risultare non tollerato; quindi, la scelta degli alimenti permessi ha un carattere esclusivamente pratico. Se necessario, una ulteriore restrizione della dieta può essere decisa dal medico, in caso di insuccesso.

Raccomandazioni generali

Seguire la dieta prescritta per almeno 3-4 settimane con la massima scrupolosità; se il bambino è affidato alle cure di altri durante la giornata, accertarsi che seguano le raccomandazioni alla lettera; se frequenta la scuola, riportarlo a casa per il pranzo e vietare qualsiasi extra a scuola; evitare qualsiasi tipo di dolce confezionato o fresco; durante la giornata sono consentiti solo gli alimenti riportati nell’elenco che segue.

Alimenti vietati

  • latte e derivati (formaggio, yogurt, panna, burro; gelati, dolci, pane o biscotti contenenti latte) uovo e composti (creme, dolci, biscotti, gelati, pasta all’uovo, impanati)
  • carni di manzo, vitello, pollo, tacchino, maiale (e salumi)
  • pesce, frutti di mare, crostacei
  • minestre già pronte, precotti, preimpanati cavoli, finocchi, rape, zucche, zucchine, pomodoro (anche in salsa), cipolla, aglio, sedano arance, limoni, pompelmi, anguria, melone, banane,
  • succhi e omogeneizzati di frutta frutta secca, cocco
  • biscotti, brioches, merendine, pizze, focacce
  • cacao e composti marmellate, caramelle, gomme masticabili miele
  • margarina o olio di oliva, di semi, di girasole dadi per brodo, spezie

Alimenti permessi

  • latte di soia
  • pasta e pastina non all’uovo e non per l'infanzia
  • semolino di grano
  • riso
  • pane comune, fette biscottate, biscotti d’avena
  • carne di cavallo, agnello, coniglio, castrato, capretto
  • patate, bietole, carciofi, carote, spinaci, lattuga mele o pere sbucciate, ananas fresco (non sciroppato)
  • olio e margarina di mais zucchero (meglio se di canna)
  • tè, orzo sale

Tutto ciò che non è esplicitamente permesso si deve considerare vietato. Anche una sola eccezione può compromettere un mese di sacrifici.

Altro su: "Dieta di eliminazione per l'allergia alimentare"

Svezzamento in un bambino allergico
Quali suggerimenti per lo svezzamento di un bambino allergico? I consigli del Pediatra.
La faccia dell'allergico
Si puo' riconoscere dai lineamenti una bambina allergica? Uno dei segni più evidenti è rappresentato dall'"occhio pesto allergico".
La lingua a carta geografica
La lingua "a carta geografica" è spesso messa in relazione con l'allergia alimentare, ma nella maggior parte dei casi si tratta di un fenomeno costituzionale.
Allergia ai pollini
Graminacee, parietaria, composite, olivo, betulla, pioppo sono i principali responsabili di allergia ai pollini.
Dermatite atopica dall'eta' di tre mesi
La Dermatite Atopica, soprattutto se associata a ripetuti episodi di bronchite asmatica, rappresenta uno dei fattori di rischio per lo sviluppo di asma.
Eczema atopico infetto
L'eczema atopico infetto non è una malattia contagiosa. E' una complicazione della dermatite atopica. Le cure e la terapia.