Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Le è stato diagnosticato un forame ovale pervio

Il forame ovale pervio è una piccola anomalia cardiaca. Un forame ovale pervio ha la potenzialità di potersi chiudere spontaneamente fino all'età di 4-5 anni.

a cura di: Prof. Giovanni Stellin (cardiochirurgo)

Alla mia bambina di due anni, nata pretermine a 37 settimane, è stato diagnosticato sin dalla nascita che il forame ovale non si è richiuso totalmente. Ogni sei mesi la sottoponiamo alla ecocardiografia e visita cardiologica. Nell'ultima il referto medico è stato "presenza di microscopico forame ovale e di un piccolo soffio cardiaco". I medici ci dicono che nonostante sia probabile che il foro non si chiuderà la piccola potrà svolgere una vita normale, ma nessuno si è mai sbilanciato sulle nostre domande: potrà svolgere una vita normale e fare attività sportive? Che cosa è il soffio e cosa è il forame ovale? Da grande dovrà stare sempre sotto controllo? È a rischio di ischemie?

Un piccolo forame ovale pervio sembra essere presente in molti soggetti asintomatici, e pertanto in persone perfettamente normali. Un forame ovale pervio ha la potenzialità di potersi chiudere spontaneamente fino all'età di 4-5 anni. Questa piccola malformazione non controindica attività sportiva, anche agonistica, ed una vita assolutamente normale.

Nel caso in oggetto non è chiaro come mai vi sia ancora un soffio cardiaco. Il forame ovale è una comunicazione tra l'atrio destro e l'atrio sinistro che di solito si chiude completamente nelle prime settimane di vita. Consiglierei la mamma di tranquillizzarsi e di far seguire la bambina con controlli ogni 6-12 mesi.

Altro su: "Le è stato diagnosticato un forame ovale pervio"

Shunt cardiaco
Un piccolo shunt a livello atriale (o forame ovale pervio) è "quasi fisiologico" all'età di due mesi.
Difetto del setto interatriale
Un difetto di chiusura o di formazione di questa valvola è la causa di un difetto permanente del setto atriale nella vita post-natale.
Un difetto del setto interatriale
Il difetto del setto atriale è una della cardiopatie congenite più frequenti. L'intervento viene eseguito, in assenza di sintomi, entro i 2 - 3 anni di età.
Cardiopatia congenita
Il difetto del setto atriale tipo "ostium secundum" è una malformazione cardiaca in genere ben tollerata in età pediatrica.