Ho una figlia di due anni con piedi vari (N.d.R.: si caratterizzano per una deviazione verso l'interno della parte medio anteriore del piede; il bordo interno appare concavo, mentre il bordo esterno è convesso) dovuti alla tibia arcuata. Al momento lo specialista ha escluso patologie gravi all'anca o di rotazione del femore, imputando la causa alla forma della tibia. Però non è stato esplicito nel dire se, a questa età, la forma sia già definitiva o se c'è ancora tempo (e quanto) affinché le ossa si raddrizzino e i piedini perdano la tendenza a girarsi verso l'interno. Mi è sembrato dare poca importanza al "difetto" perché la posizione dei piedini, quando la bimba cammina, non è sempre uguale, ovvero a volte di più altre meno, e addirittura a volte solo un piede mentre l'altro resta dritto. Vorrei sapere se sia opportuno attendere ancora (e per quanto) la modificazione delle tibie e se al momento valga la pena intervenire con scarpe particolari, plantari o quant'altro.

Gentile signore, sulla base di quanto mi espone mi sembra di capire che ci sia una certa confusione tra come sono i piedi e come invece i piedi si posizionino durante la marcia. Il Metatarso Varo Congenito è un problema che si manifesta nei primi mesi di vita e tende ad aggravarsi nel tempo, se non curato; in genere i genitori sono i primi a segnalare il problema. Nel suo caso il problema mi sembra affliggere la bambina durante il cammino.

All'età di due anni le cause più frequenti di tale problematica sono legate a vizi torsionali fisiologici a carico dell'anca o delle tibie. L'esatta definizione del problema è quella di passo con piede intraruotato ("intoeing gait" nella definizione anglosassone). L'affezione è estremamente frequente, benigna e non necessita di alcun trattamento. Il problema (se di problema si tratta) tende a risolversi spontaneamente con la crescita e le scarpe ortopediche e le solette non hanno nessuna possibilità di influire sul naturale e spontaneo decorso di tale tipo di deambulazione. Il difetto potrebbe perdurare fino all'età di sei-otto anni ma andrà gradualmente migliorando. Un controllo all'anno sarà più che sufficiente per monitorare il decorso

Altro su: "Ho una figlia di due anni con il piede varo"

Metatarso varo
Il metatarso varo od addotto è un'alterazione posturale piuttosto frequente nel neonato e di cui ancora non si conosce la causa.
Piede piatto
Con il termine "piede piatto" si intende genericamente qualsiasi condizione del piede in cui l'arco plantare longitudinale è diminuito o assente.
Metatarso varo
Il metatarso varo è un atteggiamento del piede in cui la parte anteriore (avampiede) piega internamente rispetto alla posteriore.
Gambe arcuate
Le "gambette arcuate" possono essere dovute ad un fenomeno di torsione che consiste nella rotazione di un osso lungo il suo asse longitudinale.
Una gamba più corta
Quale tipo di correzione adottare?
Metatarso varo
Le hanno fatto la diagnosi di metatarso varo quando aveva 5 mesi. L'intervento chirurgico non è sempre necessario.