Sono una mamma di una bambina di 11 anni e mezzo. Da pochi mesi le sono comparse le prime mestruazioni che le compaiono ogni 15 giorni. E' normale ciò? Lei è alta 1 metro e 58 per 45 kg di peso, esono un po' preoccupata per la crescita in altezza: deve assumere qualche integratore per aiutarla in questo senso?

Il primo ciclo mestruale, detto menarca, fa parte del complesso processo di sviluppo puberale delle ragazzine; compare di solito fra i 10-11 e i 14-15 anni, per cui sua figlia è perfettamente nella norma da un punto di vista di tempistica.

Nei primi 2-3 anni i complessi meccanismi regolatori che stanno alla base del ciclo mestruale devono assestarsi e regolarizzarsi per cui, di solito, si ritiene che le irregolarità durante questo intervallo di tempo siano fisiologiche e che i cicli andranno regolarizzandosi entro tale periodo.

Chiaramente potrebbe esservi un rischio legato alle abbondanti perdite di sangue che, verificandosi due volte al mese, potrebbero determinare un'anemizzazione della ragazzina. Le consiglio pertanto di parlarne con il suo medico-pediatra che, visitando sua figlia e conoscendone la storia clinica e personale, saprà valutare la necessità di effettuare un controllo degli esami ematochimici e/o ecografico e quindi, eventualmente, intraprendere una supplementazione di ferro.

Per quanto concerne la crescita non vengono di solito consigliati integratori in grado di aumentare la crescita staturale delle ragazzine in questa fase di sviluppo. Durante la pubertà si assiste ad una crescita staturale importante ed il picco di solito precede il menarca di circa 1,3 anni.

Al momento del menarca pertanto il potenziale di crescita puberale (pari in media circa a 25 centimetri) è stato quasi del tutto utilizzato; comunque, in media, la crescita di una ragazzina dopo il menarca è di 5-7,5 centimetri. La comparsa del ciclo mestruale non significa quindi che sua figlia abbia terminato la sua crescita ma solo che è passata la fase di maggiore crescita staturale.

Lo sviluppo staturale definitivo infatti dipende da numerosi fattori: famigliari (target genetico), endocrinologici, temporali e nutrizionali. Sul target genetico non si può ovviamente intervenire, essendo il risultato di un calcolo che valuta le altezze dei genitori ed il sesso.

Il fattore temporale è legato alla fase dello sviluppo in cui la ragazzina in esame si trova e potrebbe essere importante, per avere ulteriori informazioni, effettuare uno studio dell'età ossea (una semplice radiografia della mano). Gli aspetti nutrizionali infine sono importanti: cerchi pertanto di aiutare sua figlia a seguire un regime alimentare equilibrato, completo di tutti i nutrienti e adeguato dal punto di vista dell'introito calorico.

 

Altro su: "Prime mestruazioni"

Menarca e pubertà
Lo sviluppo della ghiandola mammaria è in genere il primo segno di pubertà "visibile" delle bambine.
E' comparso il menarca
Menarca: in quanto tempo si regolarizza il ciclo?
Pubertà precoce
Si definisce classicamente pubertà precoce vera la comparsa dei primi segni di sviluppo puberali a un'età inferiore agli otto anni nella femmina.
Peli sul pube e sotto le ascelle
A mio figlio sono comparsi dei peli sul pube e sotto le ascelle. Si tratta di una pubertà precoce?
Le mestruazioni a dieci anni
Le mestruazioni a dieci anni possono essere un problema. Può essere necessaria una terapia che inibisce la produzione degli ormoni.