A cura dell'Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell’Ormone della Crescita - www.afadoc.it

La ghiandola pituitarica o ipofisi, che spesso viene chiamata la "ghiandola maestra", regola il rilascio della maggior parte degli ormoni del corpo (messaggeri chimici che mandano informazioni a parti differenti del corpo). È una ghiandola molto piccola che si trova sotto al cervello. Controlla il rilascio di ormoni: tiroidei, sessuali, della crescita, adrenalina.

L'ipotalamo, che si trova nel cervello sopra alla ghiandola pituitarica, regola il rilascio degli ormoni della ghiandola stessa. Gli ormoni sono messaggeri chimici che mandano informazioni da una cellula all'altra nel corpo. Gli ormoni circolano attraverso il sangue e sono responsabili della regolazione di molte funzioni del nostro corpo. Il corpo produce molti ormoni (ad esempio della crescita, sessuali, tiroidei, etc.); essi lavorano insieme per mantenere normali le funzioni del nostro corpo. Gli ormoni coinvolti nella pubertà sono: GnRH: ormone per il rilascio delle gonadotropine che viene secreto dall'ipotalamo e controlla il rilascio dell'ormone luteizzante (LH) e dell'ormone follicolo-stimolante (FSH) della ghiandola pituitaria; FSH: ormone follicolo-stimolante, un ormone pituitarico che promuove la secrezione di ormoni sia maschili che femminili da parte dei testicoli e delle ovaie; LH: ormone luteizzante, ormone pituitarico che rilascia ormoni sessuali maschili e femminili dai testicoli e dalle ovaie; Testosterone: ormone sessuale maschile (o androgeno) prodotto dai testicoli e in piccola parte dal surrene. È presente in quantità minori anche nelle ragazze. Altri androgeni che provengono dalle ghiandole surrenali (localizzati vicino ai reni) producono peli pubici e ascellari al momento della pubertà; Estrogeno: ormone sessuale femminile, responsabile dello sviluppo del seno nelle ragazze. È prodotto in quantità minori anche dai ragazzi; Ormoni sessuali: responsabili dello sviluppo dei segni puberali, dei cambiamenti nel comportamento e della fertilità.  

Pubertà normale Le ragazze sviluppano seno e peli pubici tra gli 8 e i 12 anni. Le mestruazioni di solito compaiono a 10/12 anni. Le ragazze sono spesso più irritabili durante questa fase. I ragazzi normalmente hanno un ingrossamento dei testicoli, comparsa di peli pubici tra i 9 e i 14 anni. Peli ascellari e facciali, abbassamento della voce avvengono di solito tra i 13/16 anni. Vostro/a figlio/a potrebbe essere più alto/a di altri ragazzi della sua classe. Questo avviene perché gli ormoni che aumentano alla pubertà causano un innalzamento nella statura.

Pubertà precoce Significa avere dei segni della pubertà (aumento di volume delle mammelle o dei testicoli) prima del solito. Cause della pubertà precoce Nella maggior parte dei casi di pubertà precoce la causa è sconosciuta. In alcuni casi, la ghiandola pituitarica segnala alle ovaie ed ai testicoli la produzione di ormoni sessuali femminili e maschili prima del solito. In altri casi segni di pubertà precoce si verificano a causa di una disfunzione delle ovaie, dei testicoli o delle ghiandole surrenali. È necessario effettuare degli esami per verificare se il problema interessa il cervello oppure un'altra parte del corpo. Terapia Se il pediatra decide che è necessario intervenire, vostro/a figlio/a potrebbe essere curato con un GnRH analogo o modificato. Lo scopo di questa cura è di bloccare temporaneamente la pubertà e di rallentare il grado di maturazione ossea. Una maturazione ossea rapida potrebbe causare una statura da adulti più bassa rispetto a quella potenziale.

Dopo i primi due mesi di trattamento, la crescita rapida di vostro/a figlio/a dovrebbe diminuire e il suo stadio di maturazione sessuale rimarrà invariato o potrà regredire. Molti bambini sono troppo giovani per affrontare i cambiamenti psicologici e fisici della pubertà pertanto, bloccandola, vostro/a figlio/a non si sentirà diverso/a dai suoi coetanei. L'ormone GnRh viene somministrato mediante iniezioni intramuscolo ogni 28 giorni. Possibili effetti collaterali Durante le prime sei settimane ci potrebbero essere i seguenti effetti collaterali: le ragazze potrebbero avere dei cambiamenti d'umore, acne, aumento del volume del seno e mestruazioni.

I ragazzi potrebbero avere un aumento dei peli pubici e sviluppo dei testicoli e acne. Questi effetti sono solo momentanei e dovrebbero essere controllati dalla settima settimana di cura. Altri effetti collaterali potrebbero essere rossore e un leggero dolore nel punto dell'iniezione. Di rado si può verificare un innocuo ascesso (l'uso di un ago filtro può essere utile per riportare l'analogo alla forma deposito: in tal modo si previene questo inconveniente).

Vostro/a figlio/a rimarrà in cura fino a quando non sarà giunta l'età appropriata per la pubertà. Al termine della cura, in genere, la pubertà avviene normalmente. Visite di controllo Sarà importante che Vostro/a figlio/a venga visitato/a ogni sei mesi. Questo servirà a controllare la dose del GnRH in modo da assicurare la dose appropriata. Verrà controllata l'altezza in modo da determinare la velocità di crescita. Se le cure sono appropriate la velocità di crescita dovrebbe diminuire. Un esame fisico verrà effettuato ad ogni controllo, verranno eseguiti dei raggi X almeno una volta l'anno per valutare lo sviluppo osseo e controlli dei livelli ormonali periodici.

Conseguenze sociali A causa dello sviluppo precoce vostro figlio potrebbe essere più alto rispetto ai suoi coetanei. È importante trattarlo in base alla sua età anagrafica e non in base all'altezza o all'età apparente poiché i bambini tendono a sviluppare l'autostima e il comportamento in base a come vengono trattati. I genitori di bambini con pubertà precoce dovrebbero informare insegnanti, parenti ed amici dell'importanza di ciò. Vostro/a figlio/a potrebbe sentirsi imbarazzato/a dagli effetti fisici della pubertà precoce. Tutti i bambini vorrebbero essere uguali e comportarsi come i propri coetanei. È utile ripetere a Vostro figlio che normalmente tutti i ragazzi passano attraverso questa fase, ma che nel suo caso sta accadendo prima del solito. Dovreste comunque acconsentire che vostro/a figlio/a partecipi a tutte le normali attività (ad esempio notte con gli amici, ginnastica, attività extracurriculari). Incoraggiate vostro/a figlio/a a discutere con Voi delle sue preoccupazioni.

Altro su: "Pubertà precoce"

Un bottoncino al seno
Il bottone mammario rappresenta nella maggior parte dei casi il primo segno di pubertà nel sesso femminile.
Pubertà precoce
Si definisce classicamente pubertà precoce vera la comparsa dei primi segni di sviluppo puberali a un'età inferiore agli otto anni nella femmina.
Crescita dopo la pubertà
La crescita media di una ragazzina dopo il menarca è di 5 - 7,5 centimetri, seppur con grosse variazioni individuali.
I problemi dell'adolescenza
Nell'adolescenza l'individuo cerca di adattare la personalità alle nuove condizioni prodotte dalle trasformazioni fisiche.
Sviluppo puberale in un maschio
Come avviene lo sviluppo sessuale maschile?
Educare i ragazzi a una lettura e ad una comunicazione competente
Alcuni suggerimenti per educare i ragazzi a una lettura e a una comunicazione più competente.