Dove si trova

Questa vitamina è idrosolubile cioè si scioglie in acqua. Si trova soprattutto nel fegato, nel pollo, nel tuorlo d’uovo, nelle nocciole, nei funghi, nei legumi (fagioli, soia). E’ anche abbondantemente sintetizzata dai batteri normalmente residenti nell’intestino. La massima perdita per cottura è del 60% del quantitativo totale.

A che cosa serve

La biotina partecipa alla sintesi degli zuccheri e degli acidi grassi.

Che cosa succede se manca

Essendo una vitamina molto presente negli alimenti e prodotta anche dai batteri intestinali, non è di solito carente nell’organismo. Una carenza può instaurarsi in seguito a prolungato uso di antibiotici che inibiscono la crescita dei batteri intestinali. Un’altra possibile causa di carenza è costituita da una prolungata dieta ricca di bianco d’uovo crudo; infatti il bianco contiene una sostanza chiamata avidina che inattiva la vitamina B8.

Le manifestazioni da carenza sono lesioni alla pelle (desquamazione), apatia, mancanza di appetito, stanchezza e infiammazione della lingua (glossite).

Altro su: "La vitamina B8 o biotina"

Il manganese
Il manganese è un oligoelemento indispensabile nell'attivazione di numerosi enzimi ed coinvolto nel metabolismo.
La vitamina B5
La vitamina B5, detta anche acido pantotenico, è molto diffusa in tutti gli alimenti sia animali che vegetali.
La vitamina B1
La vitamina B1 interviene nel metabolismo degli zuccheri e nella respirazione delle cellule.
Lo iodio
Lo iodio si trova negli alimenti di origine animale e vegetale. Buone fonti sono il pesce l’aglio, i fagioli, le zucchine bianche, le bietole e le cime di rapa.
La vitamina E
La vitamina E ha funzione antiossidante contro i radicali liberi. E' presente nei vegetali a foglia verde, nei piselli, nell'orzo, nel germe di grano.
Il fosforo
È un macroelemento contenuto nelle ossa e dei denti. Svolge un ruolo importante nel metabolismo energetico. Scopri altre informazioni utili.