ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Ittero del neonato o ittero neonatale

L'ittero del neonato o ittero neonatale è frequente e di solito normale. Vediamo le cause, quali sintomi e quali conseguenze può avere. Si cura con fototerapia.

a cura di: Dott.ssa Tiziana Candusso (pediatra), Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Il mio bambino è nato alla 37 settimana di gravidanza con parto cesareo, con il peso di 4,150 Kg. Al suo terzo giorno di vita presentava valori di bilirubina particolarmente elevati e il tipico colorito giallastro. Dopo due giorni di fototerapia siamo potuti tornare a casa, ma il bambino continua ad essere giallo. Da cosa è causato l'ittero nei primi giorni di vita? Se persiste a quali rischi si va incontro? Occorre effettuare esami particolari per escludere patologie specifiche?

Per ittero si intende la colorazione gialla assunta dalla cute e dalle mucose per accumulo nel sangue della bilirubina, che è un pigmento biliare prodotto dalla dissociazione della emoglobina nel fegato e nella milza. Come in una vasca che trabocca, le cause dell'accumulo possono essere due: o viene prodotta troppa bilirubina (ad esempio, in corso di anemia emolitica) o c'è un rallentamento nello smaltimento (per malattia del fegato o per ostruzione delle vie biliari).

Alla nascita, il neonato presenta ittero neonatale nel 60% dei nati a termine e nell' 80% dei nati pretermine: in questo caso si parla di ittero fisiologico neonatale. Qui giocano entrambe le cause sopra dette: la bilirubina prodotta in eccesso per la distruzione dei globuli rossi fetali sovraccarica un fegato che di per sé non è ancora efficiente.

Fattori predisponenti all'ittero neonatale sono: il diabete materno, la razza (cinese, giapponese, coreana, indioamericana), la prematurità, alcuni farmaci (quali la vitamina K e la novobiocina), l'altitudine, la policitemia (aumento dei globuli rossi nel sangue), il sesso maschile, la sindrome di Down, le ecchimosi cutanee, il cefaloematoma, l'induzione del parto con ossitocina, l'allattamento materno, il calo ponderale, l'evacuazione ritardata e la familiarità per ittero fisiologico.

Perché l'ittero nenatale sia definito fisiologico, e quindi si possa stare sicuri della sua benignità, occorre verificare alcune caratteristiche:

  • non deve cominciare nel primo giorno di vita;
  • non deve crescere eccessivamente (la bilirubina non deve salire di più di 5 mg/dl nelle 24 ore);
  • la bilirubina che si accumula deve essere quella che non è ancora passata dal fegato (si dice "indiretta" o "non coniugata");
  • non deve raggiungere livelli eccessivi (oltre 12 mg/dl di bilirubina nel nato a termine e oltre 15 mg/dl nel pretermine);
  • non deve durare troppo a lungo (10 giorni nel nato a termine, 15 nel pretermine).

Cosa succede se l'ittero neonatale cresce oltre un certo livello? Che ruolo ha la bilirubina? E' un problema di fegato?

La bilirubina passa nel cervello (supera la barriera delle meningi) e può danneggiare alcune zone deputate al controllo del movimento (si dice "ittero nucleare", perché colpisce i nuclei della base dell'encefalo). I bambini così danneggiati, se sopravvivono, mostrano spasticità, disturbi del movimento e ritardo mentale. Per evitare tali danni, quando la bilirubina supera un livello di guardia (che dipende anche da altri fattori: prematurità, livelli di albumina nel sangue), si pratica la fototerapia.

La fototerapia è l'esposizione ad una luce ad alta densità dello spettro visibile: la bilirubina è sensibile e si degrada in una forma non tossica quando la luce è nello spettro del blu (da 420 a 470 nm). Il neonato è posto sotto una lampada (che non abbronza!) per periodi controllati, finché l'ittero non cala. Se necessario, altri rimedi possono essere messi in opera: somministrazione di fenobarbital (un barbiturico, che stimola il fegato a smaltire la bilirubina) e l'exsanguinotrasfusione (in pratica, il sangue del bambino viene tolto, un po' alla volta, e scambiato con sangue identico, ma senza bilirubina).

Gli esami da effettuare in caso di persistenza dell'ittero mirano essenzialmente ad individuarne la causa. La più probabile (ed innocua) è l'ittero da latte materno, ma occorre considerare una serie complessa di malattie: ipotiroidismo, deficit di enzimi epatici, restringimenti o malformazioni delle vie biliari, malattie del metabolismo, infezioni.

1/7/1997

16/6/2014

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

il mio bimbo e nato il 21/01/11 ed e stato sottoposto a la lampada la notte del 22 dopo di che mi hanno detto che tutto era apposto nel senso che la bilirubina era calata al livello normale, ma in questa seconda settimana vedo ancora un po giallo ogni tanto al mio figlio e questo mi preoccupa, ma quando lo portato martedì scorso dalla sua pediatra questa mi ha detto che tutto andava bene, cosa dovrei fare se vedo ancora al mio bimbo cosi?

jessica (MO) 09/02/2011

Il mio bambino è nato alla 38 sett.(lunedì scorso) con parto cesareo kg 3750. Il mio gruppo sanguigno è B -, lui B +, mi hanno fatto la puntura per le prossime gravidanze, anche alla prima gravidanza, 8 anni e mezzo fa, ma dopo la prima gravidanza ho avuto un aborto e non mi hanno fatto nulla...ora ho paura per il mio bambino....ho letto che potrebbe avere una forte anemia o l'ittero...ieri abbiamo fatto la prova in ospedale ed aveva 12.6.....ho tanta tanta paura....

simonetta (AQ) 28/11/2011

CIAOO MIA FIGLIA E NATA ALLA 39 SETT DI GESTAZIONE E AL 4 GIORNO DI VITA MIA HANNO DETTO CHE LA BAMBINA PRESENTA GIALLASTRO E L HANNO MESSO SOTTO LA LAMPADA E POI MI HANNO DETTO CHE AVAVA LA PRESSIONE DEI POLMONI ALTERATA VOLEVO SAPERE DI CHE SI TRATTA SN MOLTO PREOCCUPATA GRAZIE

maria antonia (CE) 11/03/2012

mio figlio federico è nato ieri 30-08-2012 oggi a distanza di neache 24 ore viene ricoveratto in una clinica pedriatica perchè il suo livello di ittero e di 12mg/dl lui e nato nei termini e pesa 3,650. Quanto mi devo preocupare!!!! grazie.

rosella (CA) 31/08/2012

MIO FIGLIO NATO 16.06.2006 HA LA BILIRUBINA TOTALE 43,80 MICROMOL/L,SECONDO VOI E ALTA?GRAZIE

larisa (VR) 19/03/2013

Il 16 settembre si sono rotte le acque e sono scappata in ospedale.ero appena entrata nella 27ma settimana.Portavo in grembo due gemelli..uno è morto qualche ora prima del parto.L altro mio angelo sta combattendo.Vengo da una gravidanza monocoriale biamniotica..quindi il bimbo sopravvissuto ha preso molto sangue dal fratellino.Ha avuto l ittero..globuli rossi altissimi..e ora un emoraggia in testa.i primi due valori si sono abbassati..ma ogni gg ne esce una.Ho paura di perdere anke lui..

Carmela (FG) 21/09/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ittero del neonato o ittero neonatale"

Sferocitosi
La sferocitosi è una anemia ereditaria caratterizzata da una particolare fragilità dei globuli rossi.
Cefaloematoma
Il cefaloematoma è un ematoma del cranio del neonato, cioè una raccolta di sangue in una delle ossa del cranio. Spesso è causato da un parto traumatico.
Cosa significa Rh nel gruppo sanguigno?
I geni di ogni individuo sono trasmessi per metà da ciascun genitore.
Ittero da incompatibilità AB0
L'ittero da incompatibilità tra madre e feto si può verificare più comunemente se la madre è di gruppo 0 ed il feto di gruppo A o B.
Gruppo sanguigno
I sistemi di riconoscimento dei globuli rossi sono due: quello AB0 e quello Rh, insieme formano il gruppo sanguigno.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Anomalie della ripolarizzazione ventricolare
Le anomalie nella ripolarizzazione ventricolare sono dovute all'immaturità del cuore.
Neonato che cresce poco
Dopo il quarto mese di vita l'aumento di peso può assumere un andamento a singhiozzo con rallentamenti seguiti da accelerazioni.
Perché i miei figli mi disubbidiscono?
Perché i miei figli ascoltano tutti, tranne me? Mentre con gli altri sono angioletti, con me si trasformano e mi disubbidiscono. I consigli della psicologa.
Broncospasmo e aereosol
Le dose usuali di derivati del cortisone per via inalatoria non hanno importanti effetti collaterali. E' invece importante sapere fare bene l'aerosol.
Chiusura del dotto arterioso - dotto di Botallo
Il dotto arterioso detto anche dotto di Botallo è una comunicazione presente nella vita fetale che connette le arterie polmonari con l'aorta.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti malattie può condurre più facilmente a sordità?
Varicella
Parotite
Scarlattina
Pertosse