ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Digrigna i denti

Il digrignare i denti in medicina si dice bruxismo. Il "digrignare i denti" sembra il risultato di una tensione che origina da un sentimento interno di rabbia o di risentimento inespressi.

a cura di: Dott.ssa Tiziana Candusso (pediatra)

Mio figlio ha sette mesi ed ha già quattro dentini: incisivi centrali inferiori e incisivi laterali superiori. Ho notato da un paio di giorni che li strofina spesso fra di loro provocando uno strano rumore. Come mai? Da cosa può dipendere?

Il "digrignare i denti" (in medicina si dice bruxismo), rientra nel quadro degli atteggiamenti e comportamenti abitudinari distorti che comprendono i fenomeni di scarico della tensione come sbattere la testa, dondolarsi, succhiare il pollice, mordersi le unghie, tirare i capelli (tricotillomania), mordere parti del proprio corpo, manipolazioni fisiche, vocalizzazioni ripetute, trattenere il respiro e deglutire aria.

Tutti i bambini a diversi stadi dello sviluppo mostrano fenomeni ripetitivi di movimento che possiamo definire abitudini. Il fatto di considerarle disturbi o disordini comportamentali dipende dal grado con cui interferiscono con la funzionalità fisica, sociale ed emotiva del soggetto.

Molti iniziano come movimento finalizzato a qualcosa che poi diventa abitudine consolidata e ripetitiva che serve a scaricare una tensione emotiva interna. Tali sintomi sono spesso rinforzati dall'attenzione particolare al fenomeno posta dai genitori o dagli altri parenti che continuano a sottolineare il comportamento (cosa che è meglio non fare).

Altri movimenti come lo sbattere la testa ritmicamente o succhiarsi il pollice, persistono senza il rinforzo dei genitori poiché si manifestano nel momento dell'addormentamento o comunque quando i bambini sono soli; questi movimenti sembrano fornire una specie di conforto sensoriale per il bambino che altrimenti si sente solo, non curato o sottostimolato dal tatto o dall'interazione delle altre persone.

Quando i bambini diventano grandi, imparano ad inibire le loro abitudini ritmiche soprattutto nelle occasioni sociali. Il decorso può variare a seconda che il comportamento faccia parte di un problema cronico come per esempio il ritardo mentale, oppure dipenda da un disordine episodico legato ad un particolare momento della crescita.

Il "digrignare i denti" o "bruxismo" sembra il risultato di una tensione che origina da un sentimento interno di rabbia o di risentimento inespressi. Può creare problemi di malocclusione dentale. Aiutare il bambino a trovare modi alternativi di scaricare la rabbia e la tensione può allontanare il problema.

Il momento dell'addormentamento può essere reso più rilassante leggendo o parlando con il bambino, permettendo il rivivere e la revisione di alcune paure sperimentate durante il giorno. In questi casi sono utili l'approvazione dei genitori per le esperienze vissute ed altri supporti emotivi come le "coccole" e le carezze.

1/4/1997

24/2/2016

I commenti dei lettori

Salve,volevo anche io chiedere come mai quando dorme,mio figlio di 2 anni e mezzo spesso digrigna i denti,eppure da come e' attivo dovrebbe avere il modo di scaricare la tensione!

Barbara (FI) 11/01/2011

Salve, mio figlio di quasi tre anni mentre dorme si sbatte la testa sul cuscino! Lo fa da un po', inizialmente lo faceva ogni tanto, ma ultimamente lo fa sempre, ogni notte e troppe volte! Ha un fratello di 9 anni e una sorella di 4 anni che per motivi di salute abbiamo dovuto attenzionarla un po di piu rispetto agli altri! Grazie, Stefania.

stefania (CT) 30/10/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Digrigna i denti"

Digrigna i denti mentre dorme
Il bruxismo, cioè digrignare i denti mentre si dorme, è un fenomeno che si può osservare in tutte le diverse fasi della crescita di un bambino.
Speciale bruxismo
Il bruxismo: cosa significa e come si cura. Il bambino può scaricare la tensione emotiva interna battendo o digrignando i denti.
Bruxismo: digrigna i denti
Un bambino che digrigna i denti durante la notte. Come si cura il bruxismo in un bambino? I metodi da adottare.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Aumento di peso in gravidanza
L'aumento di peso nell'arco dell'intera gravidanza normalmente si aggira tra i 7 e i 14 kg complessivi.
Calo di peso nel neonato
Il calo di peso è normale nei primi giorni di vita del neonato. Si considera normale che un neonato a termine recuperi il peso della nascita entro 8-10 giorni.
Servono le lenti progressive nella miopia?
Non esiste nessuna evidenza scientifica che la lente Varifocale o progressiva sia utile nella gestione della miopia.
Allattare quando riprende il ciclo?
La ripresa del ciclo non incide nell'allattamento. Sfatiamo alcune dicerie che talvolta capita di sentire.
Beclometasone dipropionato
Il principio farmacologico denominato beclometasone dipropionato appartiene alla classe dei farmaci corticosteroidi topici per uso inalatorio.

Quiz della settimana

Che cosa e' il meconio?
Una secrezione densa emessa dalla bocca del neonato al momento della nascita
Una sostanza emessa dall'intestino del neonato
Una sostanza vischiosa proveniente dal naso del neonato
Nessuna delle risposte corretta