ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Giocare a calcio a sei anni

E' necessaria una guida sportiva pedagogicamente preparata affinché la pratica motoria possa essere di grande aiuto allo sviluppo e alla crescita sana.

a cura di: Dott. Gaetano Iachelli (medico sportivo)

Si può giocare a calcio a sei anni? La mia famiglia ha due figli di 6 e 18 anni. Vogliamo avvicinare il più piccolo allo sport: già fa piscina e vorrebbe fare anche calcio (un'ora la settimana), ma ce lo hanno sconsigliato per la facilità con cui, a quest'età, possono formarsi dei microtraumi alle ossa. È vero? Cosa ci consiglia?

La pratica di qualsiasi attività motoria all'età di sei anni dovrebbe rispettare le soglie di allenabilità delle varie strutture dell'organismo in crescita, evitando di sottoporre organi e funzioni a carichi specifici che potrebbero risultare dannosi per la crescita.

Nello specifico a quest'età bisognerebbe accompagnare lo sviluppo delle competenze coordinative (molto legate in maniera biunivoca allo sviluppo del sistema nervoso), e la funzionalità dei grandi apparati (cardiaco, respiratorio) evitando eccessivi carichi alle strutture muscolo-tendinee e scheletriche. Inoltre gli eccessivi stress fisici (e psicologici) possono, in fase pre-puberale, alterare gli equilibri ormonali. Pertanto occorre una guida sportiva pedagogicamente preparata affinché la pratica motoria possa essere di grande aiuto allo sviluppo e alla crescita sana, e altresì costituire un ambito ricreativo di insostituibile gratificazione e divertimento per il bambino.

Quindi, caro genitore, non penalizzerei nessuno sport, ma piuttosto mi preoccuperei della preparazione degli istruttori.

2/9/2002

7/12/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Giocare a calcio a sei anni"

Malattia di Osgood-Schlatter
La Malattia di Osgood-Schlatter è una malattia del ginocchio, in cui il dolore si localizza sotto la rotula, all'inizio della tibia.
Sport agonistico
Quanto incide sullo sviluppo fisico del bambino lo sport a livello agonistico? La risposta dell'esperto.
Sport nei bambini e microtraumi
I microtraumicausano uno squilibrio motorio che si traduce in input sensoriali anomali. E' necessario sempre un percorso di riabilitazione.
Praticare uno sport
Praticare uno sport per un bambino è innanzi tutto una fonte di divertimento e di benessere psichico e fisico.
Età ossea ed età anagrafica
Come interpretare la radiografia del polso per valutare l'età ossea e l'età anagrafica? Il parere dell'esperto.
Sci e snowboard
Prima di iniziare sci e snowboard è opportuno che i bambini familiarizzino con la neve e l'ambiente attraverso esperienze ludiche.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Calazio ricorrente
La terapia medica (colliri e pomate antibiotiche associate a cortisonici) può fare regredire i calazi, se instaurata in tempo.
E' morbosamente attaccata ai nonni
Da sempre i nonni coccolano e viziano i nipoti. E' un rapporto stupendo, fatto di giochi e di complicità.
Rigurgito nel neonato
Il rigurgito dopo i pasti è assolutamente normale e non preoccupante, a patto che il neonato cresca normalmente.
Fino a quando sterilizzare il biberon?
La sterilizzazione degli oggetti destinati a essere introdotti in bocca è assolutamente necessaria almeno nei primi 4-5 mesi di vita.
La montata lattea
Normalmente la montata lattea arriva circa 5 o 6 giorni dopo il parto. I consigli del Pediatra.

Quiz della settimana

Cosa è la malattia di Kawasaki?
Colpisce giovani adolescenti che vanno molto in motocicletta
E' un tipo di tumore che colpisce soprattutto i bambini giapponesi
E' una malattia dei vasi sanguigni
E' una malattia inventata