ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Giocare a calcio a sei anni

E' necessaria una guida sportiva pedagogicamente preparata affinché la pratica motoria possa essere di grande aiuto allo sviluppo e alla crescita sana.

a cura di: Dott. Gaetano Iachelli (medico sportivo)

Si può giocare a calcio a sei anni? La mia famiglia ha due figli di 6 e 18 anni. Vogliamo avvicinare il più piccolo allo sport: già fa piscina e vorrebbe fare anche calcio (un'ora la settimana), ma ce lo hanno sconsigliato per la facilità con cui, a quest'età, possono formarsi dei microtraumi alle ossa. È vero? Cosa ci consiglia?

La pratica di qualsiasi attività motoria all'età di sei anni dovrebbe rispettare le soglie di allenabilità delle varie strutture dell'organismo in crescita, evitando di sottoporre organi e funzioni a carichi specifici che potrebbero risultare dannosi per la crescita.

Nello specifico a quest'età bisognerebbe accompagnare lo sviluppo delle competenze coordinative (molto legate in maniera biunivoca allo sviluppo del sistema nervoso), e la funzionalità dei grandi apparati (cardiaco, respiratorio) evitando eccessivi carichi alle strutture muscolo-tendinee e scheletriche. Inoltre gli eccessivi stress fisici (e psicologici) possono, in fase pre-puberale, alterare gli equilibri ormonali. Pertanto occorre una guida sportiva pedagogicamente preparata affinché la pratica motoria possa essere di grande aiuto allo sviluppo e alla crescita sana, e altresì costituire un ambito ricreativo di insostituibile gratificazione e divertimento per il bambino.

Quindi, caro genitore, non penalizzerei nessuno sport, ma piuttosto mi preoccuperei della preparazione degli istruttori.

2/9/2002

7/12/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Giocare a calcio a sei anni"

Sci e snowboard
Prima di iniziare sci e snowboard è opportuno che i bambini familiarizzino con la neve e l'ambiente attraverso esperienze ludiche.
Attività sportiva
Il DM 28/2/83 ha introdotto l'obbligatorietà di un controllo sanitario per lo svolgimento di attività sportive non agonistiche.
Ginnastica artistica e sviluppo fisico
L'attività motoria nelle sue varie specialità (come la ginnastica artistica in età pre-puberale) deve essere praticata nel rigoroso rispetto dei tempi.
Sport in gravidanza
Alcuni sport vanno evitati in gravidanza, ma ci sono attività fisiche ideali per la donna incinta.
Sport agonistico
Quanto incide sullo sviluppo fisico del bambino lo sport a livello agonistico? La risposta dell'esperto.
Età ossea
La valutazione dell'età ossea o scheletrica viene stabilita valutando la comparsa dei nuclei di ossificazione delle ossa della mano.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Come si raccolgono le urine per l'urinocoltura?
Per avere risultati attendibili nell'esame delle urine è necessario rispettare alcune regole nella raccolta.
Il bambino che morde
Dopo l'anno di età il bambino morde per scoprire quello che lo circonda. Dopo i due-tre anni diventa un modo per esprimere rabbia e intimidire i coetanei.
Un apparecchio per il controllo del respiro del neonato
L'apparecchio per il controllo del respiro del neonato purtroppo non assolve l'obbiettivo ovvero non suona quando a volte un bambino presenta un'apnea.
Epitelioma calcifico di Malherbe
L'Epitelioma calcifico di Malherbe è una rara lesione della pelle. Va rimossa chirurgicamente.
Ipoglicemia neonatale
L'ipoglicemia è un'evenienza frequente nel periodo neonatale. Un calo di zucchero è più frequente nei prematuri.

Quiz della settimana

Con che frequenza compaiono i cosiddetti "dolori di crescita" nei bambini sani?
2-3%
5-10%
10-20%
20-30%