ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Pidocchi cura e prevenzione

I pidocchi sono piccoli insetti di colore grigio-biancastro. Di solito vivono sui capelli e si cibano di sangue. Si riproducono attraverso le uova che si chiamano lendini. Cura e prevenzione.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Vivo in un collegio dove convivono circa 450 bambini, nel nord-est brasiliano, e abbiamo il grave problema dei pidocchi. Grazie ad una donazione di shampoo antiparassitario (la nostra è un'associazione filantropica senza fini di lucro) siamo riusciti a controllare in parte il problema. Il problema è la reinfestazione dei bambini quando tornano a casa. Siamo alla ricerca di un metodo "meno caro" e più naturale degli shampoos per prevenire e curare la pediculosi.

Per tentare di interrompere la catena di trasmissione della malattia, occorre soprattutto informare che il pidocchio non salta da una testa all'altra, ma si trasmette per contatto diretto oppure indirettamente tramite pettini, spazzole, berretti, sciarpe e altri indumenti. Dato che i pidocchi caduti dall'ospite nell'ambiente e sui vestiti muoiono nel giro di 48-72 ore per mancanza di cibo, il modo più economico per ottenere una loro disinfestazione è di mettere in una camera ben aerata gli indumenti e la biancheria del paziente, oltre che i vari accessori per pettinarsi, e di non toccarli più per 4-5 giorni.

Di conseguenza la disinfestazione chimica di locali, aule e palestra è un provvedimento eccessivo quanto inutile. Un altro metodo semplice per eliminare i pidocchi consiste nel lavaggio dei vestiti e delle lenzuola a temperature superiori ai 60°C per cinque minuti e nell'immersione in acqua calda per dieci minuti di pettini e spazzole. Il pidocchio non predilige le teste sporche, in quanto il suo unico nutrimento è il sangue; di conseguenza una corretta igiene personale non protegge completamente dal rischio di contrarre la pediculosi come pure non vi è correlazione tra la pulizia dell'ambiente e l'infestazione.

Non esiste inoltre alcun rapporto tra la lunghezza dei capelli e la malattia per cui non serve portare il bambino dal barbiere per evitare i pidocchi; anzi, contrariamente a quanto si pensa, masse di capelli lunghi rendono meno agevole la trasmissione dei parassiti mentre i capelli corti la facilitano. Di conseguenza, anche se i capelli corti rendono più agevole l'individuazione dei pidocchi, non rappresentano di per sé una efficace misura di profilassi.

La prevenzione della pediculosi richiede alcuni accorgimenti: evitare di prestare e scambiare oggetti personali (pettini, sciarpe, cappelli, spazzole, nastri, asciugamani, ecc.) evitare di ammucchiare capi di vestiario (chiedere che a scuola siano assegnati armadietti personali o, se non è possibile, tenere semplicemente gli indumenti sulla spalliera della propria sedia) controllare accuratamente i capelli una volta alla settimana specialmente a livello della nuca, e dietro le orecchie per accertarsi che non ci siano lendini lavare spesso i capelli pettinarsi frequentemente controllare con molta attenzione la testa di tutti i conviventi del bambino perché spesso sono loro la fonte del contagio.

La terapia della pediculosi richiede necessariamente l'uso di farmaci specifici a base di carbaril o di malathion o di permetrina o di prodotti naturali contenenti piretrina.

1/12/1997

4/7/2015

I commenti dei lettori

Buongiorno, nonostante i continui trattamenti farmaceutici e tradizionali (aceto) con pettinate e accorgimenti (lavare tutto) da oltre 6 mesi le mie ragazze (11-9-6) continuano ad avere i pidocchi. Sono disperata che devo fare? Ho anche preso anche la macchinetta elettrica, Cathy

Caterina (MI) 21/07/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Pidocchi cura e prevenzione"

I pidocchi
La scheda sui pidocchi (pediculosi) a cura della Associazione per la Ricerca in Pediatria. Come ci si contagia e come ci si cura.
Come curare e prevenire i pidocchi
Come comportarsi quando si prendono i pidocchi.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Come si sviluppa la vista nei neonati
Cosa vede il neonato? Come si trasforma e si sviluppa la vista dei neonati nel primo anno di vita.
Il seno in gravidanza
Durante la gravidanza il seno si prepara per l'allattamento. Il seno diventa più sodo e più grosso.
Nevo acromico
Il nevo acromico è una alterazione circoscritta, solitamente congenita, della pigmentazione che si identifica con una chiazza di ipopigmentazione.
Cos’è la logopedia e che cosa fa?
La logopedia ha lo scopo di migliorare le possibilità comunicative del bambino.
L'alimentazione del neonato e del bambino piccolo
L'alimentazione dei neonati e del bambino piccolo: le indicazioni dei nostri esperti.

Quiz della settimana

Che cosa fare in caso di perdita di sangue dal naso?
piegare la testa il piu' possibile all'indietro
comprimere la parte ossea del naso
riempire le narici di cotone per arrestare l'emorragia
nessuna delle risposte e' corretta