ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Le sinechie o aderenze delle piccole labbra

Le sinechie o aderenze delle piccole labbra sono molto comuni nelle bambine di età inferiore ai sei anni. Se non si hanno disturbi e il flusso dell'urina è accettabile non occorre fare nulla.

a cura di: Dott. Roberto Bussi (pediatra)

Durante una visita pediatrica, hanno riscontrato a mia figlia di due anni e mezzo una sinechia delle piccole labbra.  Mi hanno dato una crema da mettere per dieci giorni da ripetere se non si aprono. Devo portarla dal chirurgo?

Le sinechie o aderenze delle piccole labbra sono molto comuni e di vario grado nelle bambine di età inferiore ai sei anni e spesso non danno alcun disturbo.

Di solito le aderenze sono associate a una infiammazione locale anche lieve. Il ridotto deflusso di urine con accumulo di pipì nella vulva e quindi una vulvovaginite ricorrente può favorire infezioni ricorrenti delle vie urinarie con bruciore e/o dolore alla minzione. In questi casi (20-40%) andrebbero trattate sia le infezioni sia la riduzione delle aderenze.

In tali casi viene consigliata l’applicazione di una crema a base di estrogeni alla sera per una settimana, cura efficace nel 90% dei casi. Si sconsigliano terapie più prolungate per i possibili effetti, comunque transitori, sui genitali esterni (come il cambiamento del colore) oppure generali (ingrandimento dell’areola mammaria).

La pulizia seguita dall’applicazione di vaselina o di una pomata all’ossido di zinco dovrebbe proseguire per 1-2 mesi  dopo la separazione delle aderenze per evitare la recidiva.

La riduzione forzata viene di solito sconsigliata in quanto dolorosa e può aumentare lo stato di infiammazione e quindi facilitare le aderenze stesse.

Se non si hanno disturbi e il flusso dell’urina è accettabile non occorre fare nulla. Con il tempo si ridurranno spontaneamente aumentando fisiologicamente la produzione di estrogeni (molto  bassa fino ai sei anni di vita).

3/4/2013

16/12/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Le sinechie o aderenze delle piccole labbra"

Vagina chiusa
E' nata con la vagina chiusa ma questo problema tenderà a risolversi da solo con la pubertà.
Ha le piccole labbra attaccate
Mia figlia ha le piccole labbra con molte aderenze, tanto da essere quasi completamente attaccate.
Aderenza delle piccole labbra
L'aderenza delle piccole labbra è un incollamento delle piccole labbra. E' frequente soprattutto nelle bambine al di sotto dei 3-4 anni.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo