ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Vagina chiusa

E' nata con la vagina chiusa ma questo problema tenderà a risolversi da solo con la pubertà. E' un'evenienza relativamente comune, dovuta alla fisiologica carenza di estrogeni vaginali.

a cura di: dott. Auro Della Giustina (pediatra)

Sono una mamma di una bambina di quasi 5 anni. Quando mia figlia aveva cinque mesi circa il pediatra mi ha fatto notare che la bambina era nata con la vagina chiusa. In un primo momento ci siamo rivolti ad un chirurgo pediatrico che ha provveduto a fare una piccola incisione ma, con il passare del tempo, la situazione è tornata al punto di partenza.  In questo frangente di tempo abbiamo ascoltato altri pareri di pediatri, addirittura la mia dottoressa della mutua sostiene di non fare un grosso dramma perchè, secondo lei, quando la bambina avrà raggiunto circa 6/7 anni, il problema si risolverà  da sè. Mi sento molto combattuta, non so cosa fare, daltronde penso che in passato come si comportavano quando si verificava un problema simile?

Non potendo visitare la bambina, devo presumere, da quanto riportato nell'anamnesi, che molto probabilmente siamo di fronte a un caso di sinechie delle piccole labbra vaginali: un'evenienza relativamente comune, dovuta alla fisiologica carenza in età prepubere di estrogeni vaginali, e che tende, comunque, a risolversi spontaneamente con la pubertà.

Solo eccezionalmente, specie quando questo disturbo arrivi a causare problemi di natura minzionale, si può ricorrere ad uno sbrigliamento chirurgico. In genere l'atteggiamento attuale è di tipo conservativo e giova l'applicazione (per almeno un mese, però) di una pomata a base di estrogeni.

Ottenuto lo sbrigliamento con l'uso della pomata (oppure, al limite, come nel suo caso, tramite tecnica chirurgica), essendo tuttavia le recidive piuttosto frequenti, può essere utile, a livello preventivo, praticare quotidianamente, durante le normali pratiche di igiene intima, la separazione delle piccole labbra applicando una sostanza grassa/oleosa tipo l'olio di vaselina.

In ogni caso, ripeto, trattasi di un disturbo destinato a risolversi spontanemente.

9/6/2011

22/9/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Vagina chiusa"

Le sinechie o aderenze delle piccole labbra
Le sinechie o aderenza delle piccole labbra sono molto comuni e di vario grado nelle bambine di età inferiore ai sei anni e spesso non danno alcun disturbo.
Ha le piccole labbra attaccate
Mia figlia ha le piccole labbra con molte aderenze, tanto da essere quasi completamente attaccate.
Aderenza delle piccole labbra
L'aderenza delle piccole labbra è un incollamento delle piccole labbra. E' frequente soprattutto nelle bambine al di sotto dei 3-4 anni.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha paura dei tuoni
Mio figlio di due anni ha paura dei tuoni e dei forti rumori. E allora cosa fare con un bimbo pauroso? I consigli dello psicologo.
Rimane attaccata al seno anche un'ora
Ad ogni poppata rimane attaccata al seno anche un'ora. E fa 3 o 4 pasti di notte. Le regole per un buon attacco al seno.
Speciale: Le cause del mal di gola
Il mal di gola si accompagna spesso ai cambiamenti climatici tipici del periodo autunnale. Nella maggior parte dei casi, in età pediatrica è provocato da virus.
Il biscotto nel latte?
E' consigliabile aumentare la quantità di latte piuttosto che mettere il biscotto nel latte. L'introduzione del biscotto è consigliabile dal 4° mese.
La toxoplasmosi in gravidanza: il gatto o il cane in casa danno problemi? Che prevenzione attuare?
La toxoplasmosi può essere presa dal gatto o dal cane? I consigli da seguire durante la gravidanza e la prevenzione da seguire nell'alimentazione.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti è una controindicazione all'allattamento materno?
La miopia
La prematurità
L'infezione da virus HIV (quello che provoca l'AIDS)
L'ittero da latte materno