ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Morbo di Basedow

Il morbo di Basedow è una condizione caratterizzata da un iperfunzionamento della ghiandola tiroide dovuto alla presenza di autoanticorpi stimolanti. Le future gravidanze andranno però sorvegliate.

a cura di: Dott. Gianpaolo De Filippo (endocrinologo pediatra)

Sono mamma di una bimba di sei mesi e mi hanno appena diagnosticato (non so se era presente anche prima della gravidanza) il morbo di Basedow (ipertiroidismo). Vorrei sapere se posso aver provocato dei problemi a mia figlia (se la malattia fosse stata presente già in gravidanza) e se eventuali altre gravidanza sono da escludersi, nel caso debba assumere farmaci permanentemente.

Il morbo di Basedow è una condizione caratterizzata da un iperfunzionamento della ghiandola tiroide (l'ipertiroidismo, per l'appunto) dovuto alla presenza di autoanticorpi stimolanti. Gli endocrinologi dell'adulto ed i ginecologi sono sempre molto attenti a questo tipo di situazioni in una donna in attesa in quanto l'ipertiroidismo, se non adeguatamente controllato, può determinare l'insorgere di problemi durante la gravidanza, con possibili ripercussioni sul prodotto del concepimento. Per quanto riguarda la piccola di sei mesi, se non ha avuto problemi alla nascita e se la gravidanza ha avuto un decorso tranquillo, si può affermare (a maggior ragione a posteriori) che non vi è stata nessuna influenza della funzione tiroidea materna.

Le future gravidanze andranno ovviamente sorvegliate con la dovuta attenzione, per garantire il pieno benessere della madre e del bambino ma per questo, ripeto, gli endocrinologi ed i ginecologi seguono delle precise linee guida per quanto riguarda i controlli da effettuare o il tipo di terapia da impiegare.

27/4/2004

1/7/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Morbo di Basedow"

Ipertiroidismo neonatale
E' nata con una forma di ipertiroidismo acquisita durante la gravidanza. Le cause e la terapia da seguire.
Funzionalità della tiroide
Una malattia durante la gravidanza che necessita di una terapia può incidere sul funzionamento della tiroide del bambino. I consigli dell'endocrinologo.
Ipotiroidismo
Il termine ipotiroidismo indica una produzione insufficiente di ormoni tiroidei. Questa situazione può essere congenita.
Ipertiroidismo
L'ipertiroidismo, cioè l'eccesso di produzione di ormoni tiroidei, è, in età infantile, certamente meno frequente dell'ipotiroidismo.
Tiroide e neonato
Con un'indagine effettuata in tutti i neonati al 3° giorno di vita si diagnostica l' eventuale carenza congenita di ormoni tiroidei.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

L'acqua in gravidanza
L'acqua in gravidanza viene trattenuta nei tessuti provocando spesso gonfiori e aumento di peso. Si tratta, però, di disturbi lievi che si superano facilmente.
Palato ogivale
Con il termine "palato ogivale" si intende un palato molto profondo, la cui sezione ricorda appunto una ogiva.
Piedi piatti e posizione nel sonno
La posizione del sonno non ha particolare effetto sulla struttura del piede piatto. Non si può parlare di piede piatto nei primi due anni di vita.
Calazio ricorrente
La terapia medica (colliri e pomate antibiotiche associate a cortisonici) può fare regredire i calazi, se instaurata in tempo.
E' morbosamente attaccata ai nonni
Da sempre i nonni coccolano e viziano i nipoti. E' un rapporto stupendo, fatto di giochi e di complicità.

Quiz della settimana

Qaule regione del corpo è coinvolta nell'idrocefalo?
Il rene
Il cranio
La vescica
La colonna vertebrale