ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Torsione del testicolo

Ha sofferto di una torsione del testicolo. Nel caso della torsione testicolare, l'intervento chirurgico è quasi sempre necessario.

Mio figlio di otto anni ha sofferto quest'anno di una torsione dell'idatide del Morgagni. La cosa si è manifestata con un episodio doloroso al testicolo destro. È stato curato con antibiotici ed il dolore è regredito. Quali sono le cause dei suddetti episodi? Potrebbe ripresentarsi ancora? È consigliabile un intervento chirurgico preventivo?

L'idatide del Morgagni è una formazione delle dimensioni di un seme d'uva, che può trovarsi appesa al polo superiore del testicolo. Se il cordoncino che la tiene attaccata al testicolo si attorciglia ("torsione"), i vasi sanguigni che la irrorano si chiudono e i tessuti soffrono per infarcimento di sangue e conseguente mancata ossigenazione. La stessa cosa può succedere (con maggiore frequenza) al testicolo intero: se manca un legamento secondario che lo tiene fermo, il testicolo può girarsi su se stesso e la torsione del funicolo spermatico (cioè del cordone che lo tiene appeso) chiude i vasi sanguigni che lo irrorano.

I primi sintomi sono dati da un dolore testicolare (da un solo lato!) e gonfiore dello scroto; se le ore passano senza intervenire, il dolore peggiora e compaiono nausea o vomito. Nel caso della torsione testicolare, l'intervento chirurgico è quasi sempre necessario: si apre lo scroto, si gira il testicolo per risolvere la torsione e si fissa con un punto per evitare future ricadute. A volte, tuttavia, la torsione si risolve spontaneamente (o magari grazie alla palpazione del medico durante la visita).

Cosa succede se non si interviene in tempo? L'organo non irrorato muore. Nel caso dell'idatide del Morgagni il problema è minore (organo inutile: è un residuo del periodo embrionale che addirittura non è presente in tutti i maschi), ma nel caso del testicolo... Da quanto detto si chiarisce anche che gli antibiotici non hanno alcuna indicazione terapeutica, se non forse quella di prevenire eventuali infezioni.

1/1/1997

10/11/2013

I commenti dei lettori

Mio figlio ha 9 anni e tornando da un allenamento di calcio molto impegnativo ha accusato dei dolori al testicolo e in ospedale hanno riscontrato una torsione all'idatide di Morgagni, come terapia mi hanno consigliato solo la borsa del ghiaccio localizzata. Nel caso il tutto nn si risolve in 4/5 gg decideranno di oerare. Io chiedo un vostro parere, se non è il caso di somministrare anche degli antinfiammatori oltre al ghiaccio? per poter evitare di intervenire chirurgicamente! Grazie. C.

chicca (BS) 14/09/2012

mio figlio che ha sei anni ieri facendo un bilancio di salute il pediatra ha toccato i testicoli dicendo che uno nn lo sentiva e se lo sentiva era abbastanza in alto e mi ha detto di fare un ecografia ho paura che possano esserci complicazioni gravi e che bisogna fare???

Dora (NA) 29/09/2012

Cara Dora, il problema che poni non riguarda la torsione del testicolo, bensì il criptorchidismo. Se ne parla in dettaglio alla pagina http://www.mammaepapa.it/salute/p.asp?nfile=criptorchidismo

staff di MAMMAePAPA.it 29/09/2012

caro dottore ha perfettamente ragione da un ecografia è stato costatato che il testicolo destro si trova nell' anello interno del canale inguinale anche se sono normoconformati per l'età che nn so che significhi....Ora dovrebbe fare una visita chirurgica dopo di chè un intervento per riposizionarlo nello scroto. Ora mi chiedo e ne sono alquanto preoccupata a 6 anni quanto potrebbe essere danneggiato il testicolo?? Perchè sò che è un intervento che andrebbe fatto precocemente ma nn per colpa nostra ma per inettitudine credo del pediatra che nn se ne accorto ci siamo ritardati a farlo adesso. La ringrazio anticipamente per la risposta cordiali saluti.

Dora 08/10/2012

Dora, io sarei prudente nel dare la colpa al Pediatra: vista la posizione del testicolo (tutto sommato bassa) è anche possibile che il testicolo fosse in posizione scrotale alla nascita e sia risalito successivamente nel canale inguinale. In qualsiasi caso, vedrai che andrà tutto bene. Il potenziale danno al testicolo ritenuto è legato alla permanenza al caldo per decenni, per cui a sei anni dovremmo stare al sicuro.

Giuseppe Varrasi, Pediatra (BS) 09/10/2012

La ringrazio dottore nn sa quanto mi rincuora questa sua risposta speriamo in bene cordiali saluti

Dora 09/10/2012

Salve a tutti...io ho 18 anni,quando ne avevo 14 anni ha cominciato a farmi male il testicolo sinistro...per circa una settimana e dopo mi è passato il dolore...ma con il tempo mi sono reso conto che da fuori era rosso...ma nn ho.mai fatto..niente...però nn ho più avuto dolori..sono passati 4 anni e ancora non è andato via. è grave ??

zani (UK) 12/10/2012

Salve dottore volevo aggiornarla della visita chirurgica che il mio bambino di 6 anni ha fatto per criptochidismo monolaterale e dalla visita il chirurgo ha detto che nn è palpabile quindi dovrebbe essere sottoposto ad intervento più una laparoscopia per capire dove sia ma dall'ecografia era risultato che si trovava nell'anello interno del canale inguinale e anche se gli ho fatto vedere l'ecografia nn capisco perchè deve fargli fare anche quest'altro esame e poi quest'esame si fa durante l'intervento stesso? Ed è più invasivo rispetto a solo quello di posizionamento del testicolo??? Mi scusi ma nn ho fatto queste domande al chirurgo perchè ero alquanto scossa dalla diagnosi la ringrazio sempre della sua disponibilità e cordialità nel rispondere alle domande cordiali saluti

Dora (NA) 14/10/2012

Dora, a questo punto la gestione è affidata al chirurgo pediatra e ovviamente a distanza non possiamo dare indicazioni precise. Immagino il chirurgo intenda effettuare l'intervento tradizionale di posizionamento e procedere alla laparoscopia (meno invasiva comunque rispetto ad un accesso diretto all'addome mediante taglio tradizionale) se il testicolo non fosse subito recuperabile "da sotto".

Giuseppe Varrasi, pediatra (BS) 15/10/2012

buongiorno sono marco da due anni accuso forti dolori al di sotto dell'ombelico sono stato da diversi gastroenterologi e non mi hanno riscontrato nessuna patologia pochi giorni fa ho fatto una ecografia ai testicoli esito "a ridosso del polo anteriore del didimo di sinistra è presente idatide di morgagni del diametro di 4mm" è possibile che sia questo a causarmi forti dolori addominali? distinti saluti.

marco (BO) 22/12/2012

Marco, l'Idatide del Morgagni è una appendice inutile del testicolo, che normalmente non causa alcun problema. Solo se si torce, e dunque non viene più irrorata dal sangue, diventa un problema acuto e doloroso (localizzato allo scroto, però). Dunque, per il tuo dolore addominale occorre cercare altre cause e non la torsione del testicolo o dell'Idatide.

Giuseppe Varrasi, Pediatra (BS) 23/12/2012

ciao zani uk; io fossi in te, andrei a farmi una visita dall'andrologo; ai 18 anni e cosa aspetti se fosse un problema serio?

claudio (RM) 28/12/2012

Ciao sono Marco ho 15 anni, l'altra notte ho avuto un dolore fortissimo al testicolo destro. l'indomani all'ospedale mi è stata fatta un'ecografia dalla quale è risultato che il testicolo è leggermente obliquo. L'urologo dopo avermi visitato mi ha rassicurato. Ma ha lasciato la porta aperta ad un futuro intervento.

Attila (CE) 03/06/2013

buongiorno,il mio bimbo di 9 anni ,oggi accusa gonfiore e dolore al testicolo sinistro . il testicolo e' molto ingrossato al confronto con l'altro,il colore della pelle e' normale ,ma si vedono le venuzze sottostanti. mi ha assicurato di non aver preso colpi ...e allora mi sono preoccupoata di cercare su internet le prime informazioni. grazie spero di ricevere una risposta .mamma francesca

francesca (SS) 27/06/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Torsione del testicolo"

Idrocele
L'idrocele consiste nell'ingrossamento di uno o di entrambi i testicoli. E' necessario l'intervento chirurgico.
Testicolo mobile nei bambini
La pediatra mi ha detto che ha i testicoli mobili. Questa situazione si corregge spontaneamente alla pubertà e non necessita di alcuna terapia.
Intervento per idrocele
A mio figlio è stato diagnosticato un idrocele sinistro e hanno consigliato l'intervento chirurgico. Quali sono i tempi di degenza?
Criptorchidismo
Per criptorchidismo si intende la mancata discesa nello scroto di uno o di entrambi i testicoli.
Gambe arcuate
Le "gambette arcuate" possono essere dovute ad un fenomeno di torsione che consiste nella rotazione di un osso lungo il suo asse longitudinale.
Idrocele
L'idrocele è l'accumulo di liquido nella sacca che circonda il testicolo. E' dovuto alla persistenza del dotto peritoneale e normalmente scompare entro l'anno.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Acetone
Acetone o chetosi: una situazione molto frequente in età pediatrica ed è dovuta ad un disturbo momentaneo del metabolismo del bambino.
Depressione post-partum
La depressione post-partum o depressione post-natale è un disturbo dell'umore che colpisce molte donne nel periodo immediatamente successivo al parto.
Neonato che dorme nel lettino
Non esistono controindicazioni a fare dormire un neonato da subito nel lettino. Può essere utile l'uso del riduttore per sentirsi più "contenuti".
Giocare a calcio a sei anni
Ci hanno sconsigliato di far giocare a calcio nostro figlio di 6 anni a causa della facilità con cui possono formarsi dei microtraumi alle ossa.
Nonni o baby-sitter?
Quando riprenderò il lavoro, sarà meglio affidare il mio bambino ai nonni o alla baby-sitter? Il consiglio della psicologa.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte