ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Intervento per idrocele: una tecnica particolare

L'idrocele consiste nell'ingrossamento di uno o di entrambi i testicoli, a causa di eccessivo accumulo di liquido sterile dentro la tunica vaginale.

a cura di: Dott. Marcello Cimador (chirurgo pediatra)

Il mio bambino è stato operato di idrocele all'età di due anni (circa un anno fa) su consiglio della struttura ospedaliera locale (non pediatrica). L'intervento eseguito viene nominato "eversione della vaginale". Successive visite in altre strutture pediatriche mi hanno dato preoccuppanti notizie sulle conseguenze future di tale operazione non adatta ai bambini. E possibile sapere a quali conseguenze andrà icontro e se realmente l'operazione eseguita da struttura non pediatrica si può definire azzardata ed anacronistica?

L'eversione della vaginale, un intervento previsto nella terapia chirurgica dell'idrocele, consiste nel "ribaltare" all'esterno il foglietto di membrana sierosa (la vaginale) che avvolge il testicolo. In tal modo si abolisce in via definitiva quella cavità che, primitivamente, ospita il testicolo ed in cui si forma la raccolta liquida chiamata idrocele.

Nella pratica chirurgica pediatrica è un tipo di intervento che viene eseguito nel trattamento dell'idrocele recidivo, allorquando si debba trovare una soluzione definitiva al problema. Non conoscendo i particolari del caso clinico in questione non è possibile fare delle valutazioni specifiche, purtuttavia si può dire che l'eversione e la legatura del dotto peritoneo vaginale rappresentano terapie chirurgiche adeguate al trattamento dell'idrocele.

Non sono a conoscenza di danni al testicolo derivanti dall'intervento di eversione della vaginale nè, a mio parere, esiste un reale problema e ciò per i seguenti motivi: l'eversione della vaginale viene eseguita anche in epoca di piena fertilità nel maschio senza che da questo ne derivi la conseguente diminuzione della capacità fecondativa; nel criptorchidismo (o ritenzione del testicolo) il testicolo "abbassato" chirurgicamente viene posizionato in una sacca tra cute e dartos (lo strato al di sotto della cute scrotale) e non esiste alcuna vaginale del testicolo. Questi bambini, operati tra i 2 e 3 anni, vanno incontro ad uno sviluppo assolutamente normale.

1/12/1997

5/12/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Intervento per idrocele: una tecnica particolare"

Testicolo mobile nei bambini
La pediatra mi ha detto che ha i testicoli mobili. Questa situazione si corregge spontaneamente alla pubertà e non necessita di alcuna terapia.
Intervento per idrocele
A mio figlio è stato diagnosticato un idrocele sinistro e hanno consigliato l'intervento chirurgico. Quali sono i tempi di degenza?
Idrocele
L'idrocele è l'accumulo di liquido nella sacca che circonda il testicolo. E' dovuto alla persistenza del dotto peritoneale e normalmente scompare entro l'anno.
Cisti del funicolo spermatico
La cisti del funicolo è dovuta ad una incompleta chiusura del dotto peritoneo-vaginale. Solo quando diventa voluminosa va considerato l'intervento.
Torsione del testicolo
Ha sofferto quest'anno di una torsione del testicolo. L'intervento chirurgico è quasi sempre necessario.
Varicocele
Il varicocele è una condizione collegata all'aumento di lunghezza e volume delle vene del testicolo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Coliche gassose e allergia al latte
Le coliche gassose possono essere provocate da un'allergia al latte? I consigli del pediatra.
Scegliere il tempo pieno a scuola
I dubbi sulla scelta del tempo pieno a scuola. Il punto di vista dello psicologo.
Tosse secca notturna
La tosse secca notturna può essere un segno di asma o di sinusite.
Cefaloematoma
Il cefaloematoma è un ematoma del cranio del neonato, cioè una raccolta di sangue in una delle ossa del cranio. Spesso è causato da un parto traumatico.
Febbre, dentini e sesta malattia
Mio figlio di nove mesi ha la febbre da tre giorni. Gli hanno diagnosticato la "febbre da dentini" o la sesta malattia.

Quiz della settimana

Quale dei seguenti sintomi NON è tipico dell'infezione da Rotavirus?
Diarrea
Vomito
Febbre
Tosse e starnuti