ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Mio figlio di tre mesi soffre di stitichezza

Soffre di stitichezza e ho già adottato i classici rimedi che si usano per un lattante affetto dalla stitichezza. E' importante verificare che non sia una stipsi di natura organica.

a cura di: dott. Auro Della Giustina (pediatra)

Sono la mamma di un bimbo di tre mesi che pesa 6 kg (alla nascita 3,5 kg) allattato in modo misto dalla seconda settimana di vita. Da più di un mese non riesce ad evacuare da solo ed ogni due giorni, come detto dal pediatra, sono costretta a fare un microclisma. Ho provato con la stimolazione e con il cambio dell'acqua, ma niente, il pediatra ci ha fatto cambiare latte in polvere e l'uso dei fermenti ma il risultato è stato negativo. Adesso preparo il biberon con l'acqua di pere ed aggiungo un misurino di dulcosol ad ogni biberon come indicato dal pediatra ma i risultati sono ancora negativi. Con il microclisma inizialmente non aveva problemi, adesso sembra abbia un po' di fastidio e spesso lo prendo in posizione eretta massaggiandogli la pancia per aiutarlo nell'evacuazione. Le feci non sono caprine, spesso hanno un tappino, per il resto sono dense ed il colore mi sembra vada bene. Il bimbo è vivace, il secondo giorno che non fa la cacca è più irrequieto con qualche mal di pancia in più. Ho provato una volta il mannitolo ed è riuscito ad evacuare con una scarica di diarrea ma il pediatra ci ha detto di lasciare perdere. La mia domanda è anche una mia paura, se l'uso prolungato del microclisma può danneggiare il suo intestino e soprattutto il suo stimolo nel fare la cacca? Quali altri rimedi?

I provvedimenti da lei fino ad ora adottati nel caso del suo piccolo sono i classici tentativi che si usano di fronte ad un lattante affetto da una comune stipsi funzionale; ne deduco quindi che il suo pediatra ha già escluso l'ipotesi una stipsi di natura organica e cioè, in parole povere, che ci sia una malattia o un'anomalia anatomica alla base del disturbo. Questo è un aspetto importante.

Lo stimolo meccanico (microclisma, supposta di glicerina) aiuta a rilasciare lo sfintere esterno, mentre con  l'uso di sciroppi, tipo il lattulosio o il lattitolo alla dose di 0,5 gr/Kg, si tenta di arrivare ad ammorbidire le feci; avendo il piccolo tre mesi, potrebbe tranquillamentre aggiungere qualche cucchiaino di frutta alla dieta lattea.

A proposito della dieta, ho letto di un tentativo di sostituzione del latte in polvere e, credo, lei si riferisca al semplice passaggio da un latte vaccino adattato ad un altro sempre di origine vaccina; al proposito c'è da considerare che esistono studi testimonianti una possibile insorgenza di stipsi nel lattante che è allattato con latte vaccin (i comuni latti in polvere sono latti vaccini "adattati" alla composizione del latte materno).

Potrebbe quindi fare un ulteriore tentativo sospendendo anche solo per pochi giorni l'uso del latte vaccin adattato (lo può sostituire con un latte di soia o con un idrolisato) e guardando se il piccolo ne trae beneficio.

15/9/2011

1/2/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Mio figlio di tre mesi soffre di stitichezza"

Stitichezza e allergia al latte
In uno studio di autori italiani sull'allergia alle proteine del latte vaccino è stata confermata l'associazione tra stipsi e proteine del latte vaccino.
Stitichezza in gravidanza
La stitichezza, disturbo frequente tra le donne, può peggiorare in gravidanza.
La stitichezza in gravidanza
La stitichezza è un problema comune in gravidanza. I consigli per risolvere o per attenuare il problema.
Occlusione intestinale alla nascita
Neonato che non riesce a scaricarsi. I consigli del pediatra.
Supposte per la stitichezza
Utilizzare supposte di glicerina o l'ampolla del termometro per stimolare l'ano può essere utile sporadicamente. Non può diventare una pratica abitudinaria.
Stitichezza o stipsi nei bambini
Le cause di stitichezza si possono riassumere in stipsi da squilibri alimentari e la stipsi da ritenzione volontaria. Cosa fare in caso di stitichezza.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Astigmatismo ed occhiali
Gli hanno prescritto gli occhiali per un lieve astigmatismo: sono proprio necessari in un bambino piccolo? I consigli dell'oculista.
Circonferenza del cranio nel neonato
La circonferenza del cranio deve essere regolare per velocità di accrescimento e per dimensioni in base all'età del bambino.
Entra in crisi se le si toccano i giocattoli
A questa età è normale che se le toccano un giocattolo vada in crisi. I consigli della psicologa.
Cianosi
La cianosi è il colorito scuro-bluastro della cute che normalmente indica un problema di scarsa ossigenazione dei tessuti.
Perdite di sangue in gravidanza
Trovare delle perdite di sangue durante la gravidanza può rientrare nella normalità o essere un segno di allarme. Meglio chiamare il ginecologo.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza