ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Viaggia con noi

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Cervia

Antica Città del sale, nei primi anni del Novecento disegnata come Città-giardino...

a cura di: Stefania Gonzales

Antica Città del sale, nei primi anni del Novecento disegnata come Città-giardino, Cervia oggi è un importante centro balneare e termale, meta ideale per famiglie con bambini. È famosa per le pinete, i parchi e i nove chilometri di spiagge di sabbia finissima, ma anche per le saline, il settecentesco centro storico e la piazza-salotto. Le saline, risalenti all'epoca etrusca, attualmente producono 200mila quintali di sale. Sono un'oasi naturalistica (visitabile) di 827 ettari ricca della flora e della fauna tipiche delle zone umide, vale a dire cenerini, cavalieri d'Italia, garzettelle pettegole, gabbiani reali, germani. Interessante, all'interno dei Magazzini del Sale, il Museo della Civiltà Salinara con gli antichi attrezzi utilizzati dai salinari per estrarre il sale, fotografie e testimonianze del passato. L'ingresso al museo è gratuito. Piazza Garibaldi ospita la cattedrale e il Palazzo comunale. La prima, fatta costruire dal Vescovo Gian Francesco Riccamonti (1699) conserva un altare barocco e tele di Francesco Longhi, di pittori della scuola del Guercino e una tavola con la Madonna della neve. Il Palazzo comunale fu eretto invece nei primi anni del Settecento, dopo la costruzione della cerchia esterna delle case dei salinari. Infine, le terme. Fin dall'antichità il nome di Cervia è stato legato alle sue vaste saline (di esse parlano documenti dell'873) da cui si estraevano fanghi naturali dalle proprietà curative utilizzati ancora oggi nello stabilimento termale con piscina coperta. Cervia per il periodo natalizio si veste di luci e si anima di tante iniziative pensate soprattutto per i bambini. Per tutto dicembre e fino alla metà di gennaio, infatti, sarà possibile pattinare sulla pista del ghiaccio ai piedi dell'albero di Natale (piazza Garibaldi, ore 11-23).

Dal 13 al 23 dicembre, sempre in piazza Garibaldi sarà allestito un mercatino con oggetti natalizi, dolcetti, artigianato etnico e locale, mentre fino al 6 gennaio all'Antica Pescheria (tel. 338.950.774.1) potrete visitare l'originale Presepe di sale con statuette realizzate mediante la cristallizzazione dell'acqua delle saline. Un altro presepe, ma questa volta meccanico, è esposto alla Chiesa del Suffragio. La vigilia di Natale, alle 21 in piazza Garibaldi, c'è la tombola, mentre il 30 il centro della città si animerà con le mostre, i mercatini, gli spettacoli e le degustazioni di A Spass par Zirvià (dalle 15 alle 19). Il 5 gennaio va in scena il Concerto di Fuochi d'Artificio: dalle 21 sul tratto di spiaggia antistante il porto turistico, allo spettacolo pirotecnico si affianca un mercatino e viene distribuito vin brûlé a tutti. Alla Befana ancora festeggiamenti: il 6 gennaio, infatti, è Festa della Pasquella con i Pasqualotti che, vestiti secondo la tradizione contadina, intonano filastrocche e canti donando caramelle e dolci (appuntamento in piazza Garibaldi alle 10). Sempre il 6, mentre i più coraggiosi si cimenteranno nel primo tuffo in mare dell'anno, gli altri potranno vedere i presepi di sabbia, ascoltare musica e mangiare ciambelle con vin brûlé. L'appuntamento è ai Bagni Franco n. 70-71 di Pinarella dalle 10 alle 16. Per informazioni: Ufficio del Turismo, tel. 0544.993.435. Come andare: Cervia si raggiunge con la statale 16 Adriatica da Ravenna (km 21) e Rimini (km 30). I caselli autostradali più vicini sono quelli di Ravenna e Cesena sulla A14 Bologna-Ancona.

 Dove mangiare

La trattoria Casa delle Aie (via Ascione, 1 - Cervia, tel. 0544.927.631) è una casa nella pineta di fine Settecento abbandonata dopo la Seconda Guerra Mondiale. Dal 1955 è tornata in attività come trattoria, ma anche come luogo di ritrovo per cantare, chiacchierare, mangiare e bere. Un posto allegro dove si gusta la cucina romagnola con piadina, affettati e squacquerone (per chi non lo sapesse, è un formaggio), paste fatte in casa e minestre, spezzatino di pollo con patate e polenta, panna cotta e ciambelle. Si spende sulle 30mila lire.

Dove dormire

Hotel Prestigio, a Milano Marittima, tre stelle con servizio di baby-sitter. In posizione centrale a pochi metri dal mare, è stato ristrutturato di recente. Prezzi: 78mila lire per persona in camera doppia fino al 22 dicembre e 110mila lire fino all'1 gennaio. Sconto terzo letto: bambini fino ai 3 anni 50 per cento e fino ai 10 anni 20 per cento. Per informazioni: 0544.975.710.

22/7/2002

22/7/2002

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Giocare a calcio a sei anni
Ci hanno sconsigliato di far giocare a calcio nostro figlio di 6 anni a causa della facilità con cui possono formarsi dei microtraumi alle ossa.
Nonni o baby-sitter?
Quando riprenderò il lavoro, sarà meglio affidare il mio bambino ai nonni o alla baby-sitter? Il consiglio della psicologa.
Omogeneizzati o liofilizzati?
Omogeneizzati e liofilizzati hanno le stesse caratteristiche nutrizionali. Nelle prime fasi dello svezzamento vengono spesso preferiti i liofilizzati.
Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.
Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte