ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Screening neonatali

Gli screening neonatali effettuati con un prelievo di sangue dal tallone servono per fare una diagnosi precoce di rari, ma importanti disturbi congeniti del metabolismo.

a cura di: Dott. Rodolfo Varani (pediatra)

Vorrei avere delucidazioni in merito allo screening che si effettua alla nascita. Quali sono gli esami che vengono eseguiti e che cosa riguardano? Nel caso in cui alcuni esami fossero al limite, cosa comporta questo per il neonato?

Gli screening neonatali effettuati con un prelievo di sangue dal tallone servono per fare una diagnosi precoce di rari, ma importanti disturbi congeniti del metabolismo (screening dei dismetabolismi). Sono importantissimi perché possono evitare, con opportune terapie o con alimentazione particolare, dei gravi problemi.

Un esempio può essere la scoperta di un ipotiroidismo congenito che, se non riconosciuto precocissimamente, porta a dei danni irreparabili e così pure una fenilchetonuria (N.d.R.: malattia metabolica che, se non curata, porta a ritardo mentale, a manifestazioni neurologiche e ad altri sintomi importanti). Nel caso dell'ipotiroidismo congenito basta somministrare tiroide per tutta la vita al bambino (sotto forma di compressine) e sarà un bambino normale. Nel caso della fenilchetonuria basta eliminare una sostanza dalla dieta del bambino, la fenilalanina: vi sono latti in commercio appositi. Quindi si tratta di screening importantissimi. A volte gli esami devono però essere ripetuti, in quanto vengono rilevati dei valori limite che solo in laboratori specializzati possono essere ricontrollati ed interpretati.

13/2/2001

15/12/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Screening neonatali"

Ipotiroidismo
Il termine ipotiroidismo indica una produzione insufficiente di ormoni tiroidei. Questa situazione può essere congenita.
Boel-test
Il Boel test è un test comportamentale in grado di fornire informazioni non solo sull’udito del bambino ma anche sulle sue capacità uditiva e motoria.
Boel-test: perchè il Pediatra gli suona i campanellini?
Il Boel-test sembra un gioco ed invece fornisce importanti indicazioni riguardanti i danni più o meno gravi dell'udito.
Elettrocardiogramma per tutti i neonati
Una proposta per prevenire le morti in culla.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.
Vomito ciclico
Il vomito ciclico consiste in episodi ricorrenti di vomito violento in assenza di causa organica apparente, spesso con una storia familiare di emicrania.
Da che fattori dipende la statura di un bambino?
La statura definitiva di un adulto dipende sia da fattori genetici che ambientali.
Integrazione del latte materno dopo il 6° mese
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare