ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ipertiroidismo neonatale

Le cause di ipotiroidismo in età neonatale sono numerose e per la maggior parte sono responsabili di ipotiroidismo permanente; altre, invece, provocano un ipotiroidismo transitorio.

a cura di: Dott. Sergio Speciale (pediatra)

Mia figlia, nata appena 20 giorni fa, presenta una forma di ipertiroidismo acquisita durante la gravidanza, essendo io stessa affetta da ipotiroidismo in seguito ad una tiroidectomia subtotale (precedentemente in stato di ipertiroidismo). Che cosa può comportare questo stato di cose per mia figlia, quali le conseguenze, quali i possibili interventi nell'immediato? Inoltre, su consiglio dei pediatri, mia figlia riceve latte materno: é utile continuare a darglielo?

Nella sua lettera afferma che i pediatri hanno consigliato di allattare al seno, nonostante, come io presumo, essendo lei attualmente ipotiroidea, sia in trattamento con L-tiroxina. Non ci sono controindicazioni all'allattamento. Lei assume la dose giusta (quella sostitutiva) e quindi si trova in una situazione di normalità. L'insorgenza dell'ipertiroidismo si manifesta in genere entro pochi giorni dopo la nascita, come Lei ha potuto notare nella sua piccola. Si manifesta spesso in bambini le cui madri hanno avuto una malattia di Graves attiva o in fase di remissione.

La condizione è causata dal passaggio attraverso la placenta di TRSAb (anticorpi stimolanti il TSH, cioè l’ormone che stimola la funzionalità tiroidea), ma l'insorgenza clinica ed il decorso possono essere modificati dalla presenza concomitante di TRBAb (anticorpi TSH inibenti). Il rilevamento di alti livelli di TRSAb durante la gravidanza predice la nascita di un bambino affetto: la tachicardia fetale ed il gozzo consentono la diagnosi prenatale. Il quadro clinico solitamente regredisce entro 6-12 settimane ma può persistere più a lungo dipendendo dai livelli di TRSAb. E' importante che la piccola venga seguita molto attentamente perché il quadro clinico può manifestarsi, oltre che con irrequietezza e irritabilità, anche con tachicardia, tachipnea (aumento della frequenza respiratoria), perdita di peso ed altri quadri ancor più preoccupanti. In tal caso deve essere intrapresa prontamente la terapia.

1/4/1999

6/7/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ipertiroidismo neonatale"

Funzionalità della tiroide
Una malattia durante la gravidanza che necessita di una terapia può incidere sul funzionamento della tiroide del bambino. I consigli dell'endocrinologo.
Morbo di Basedow
Il morbo di Basedow è una condizione caratterizzata da un iperfunzionamento della ghiandola tiroide dovuto alla presenza di autoanticorpi stimolanti.
Ipotiroidismo
Il termine ipotiroidismo indica una produzione insufficiente di ormoni tiroidei. Questa situazione può essere congenita.
Tiroide e neonato
Con un'indagine effettuata in tutti i neonati al 3° giorno di vita si diagnostica l' eventuale carenza congenita di ormoni tiroidei.
Ipertiroidismo
L'ipertiroidismo, cioè l'eccesso di produzione di ormoni tiroidei, è, in età infantile, certamente meno frequente dell'ipotiroidismo.
Screening neonatali
A cosa servono gli esami che si fanno alla nascita?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Le vaccinazioni nel neonato
Per avere informazioni precise sul “calendario vaccinale” del neonato è oppurtuno rivolgersi al pediatra o al centro vaccinale della vostra zona.
Mamma con miopia molto grave
Un recente studio su 50 donne gravide affette da miopia superiore a 4,50 diottrie non ha segnalato aggravamento delle lesioni dopo il parto.
Non muove bene la bocca
Per effetto dell’ipoplasia un angolo della bocca non si abbassa. Si tratta di un’anomalia congenita piuttosto frequente nel neonato.
Analisi preventive per una bambina di un anno
Gli esami andrebbero prescritti non per controllare se una bimbina sta bene, ma per cercare conferma a seguito di un sospetto clinico fondato e motivato.
Bambini, adolescenti e social network
I social network sono uno strumento per favorire lo scambio di informazioni e la conoscenza reciproca. E' necessario un attento controllo da parte dei genitori.

Quiz della settimana

Secondo il calendario vaccinale in vigore in Italia, il vaccino antipoliomielite:
viene somministrato per via intramuscolare
viene somministrato per via orale
viene somministrato prima per via intramuscolare e poi per via orale nei richiami successivi
non viene più somministrato perché la malattia è ormai scomparsa