ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Soffio al cuore

Il soffio al cuore è causato dalla turbolenza del flusso sanguigno all'interno del cuore.

a cura di: Dott.ssa Tiziana Candusso (pediatra)

Vorrei sapere qualcosa sul soffio al cuore. Mia figlia Cristina ha nove mesi e le hanno diagnosticato un soffio di 2/6. Potrei saperne di più?

Il soffio cardiaco è causato dalla turbolenza del flusso sanguigno all'interno del cuore. È un reperto auscultatorio, cioè si evidenzia all'auscultazione del torace. Il timbro, l'intensità e la localizzazione ne definiscono la causa anatomica. I soffi cardiaci possono essere classificati in soffi sistolici (la sistole è la fase di contrazione del muscolo cardiaco) e in soffi diastolici (la diastole è la fase di rilasciamento del muscolo cardiaco).

L'intensità dei soffi cardiaci è graduata in una scala da 1 a 6: appena percepibile; media intensità; forte ma senza fremito (il fremito è un reperto palpatorio apprezzabile con la mano senza stetoscopio); forte con fremito; molto forte, ma che ancora necessita dello stetoscopio appoggiato al torace per essere udito; così forte che il soffio può essere udito con lo stetoscopio staccato dal torace. I soffi cardiaci possono essere significativi per cardiopatie congenite, ma molti soffi non sono associati ad anomalie: questi soffi vengono definiti funzionali o normali o insignificanti o innocenti.

Il 30% dei bambini può presentare un soffio innocente e questa percentuale aumenta quando l'auscultazione è effettuata in circostanze come l'esercizio fisico, la febbre, l'ansia, le infezioni. Il soffio innocente è sistolico, eiettivo, a media frequenza, vibratorio, relativamente breve, meglio udibile al margine medio-inferiore dello sterno (osso centrale del torace) e non ha irradiazioni. Frequentemente risuona come la vibrazione di un diapason; si attenua nella posizione seduta. È importante offrire una completa rassicurazione ai genitori circa l'importanza di un soffio sistolico innocente: questo reperto è di "normalità" e non deve influenzare il tipo di educazione e la vita del bambino. Il soffio innocente è solo un "rumore": può scomparire come può rimanere in modo permanente.

1/7/1997

1/2/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Soffio al cuore"

Una malattia al cuore non riconosciuta
Non hanno riconosciuto a mia figlia una rara malattia al cuore. Che spiegazioni ci sono per una mancata diagnosi? Risponde il pediatra.
Cardiopatia congenita
Il difetto del setto atriale tipo "ostium secundum" è una malformazione cardiaca in genere ben tollerata in età pediatrica.
DIV
Una nipotina affetta da DIV (difetto interventricolare) medio. L'intervento consiste nella chiusura completa del difetto.
Cianosi
La cianosi è il colorito scuro-bluastro della cute che normalmente indica un problema di scarsa ossigenazione dei tessuti.
DIV
Una buona parte dei DIV si riduce progressivamente e spesso si osserva una chiusura spontanea entro le prime due decadi di vita.
Cardiopatia congenita: tronco arterioso
Alla ecografia è stata diagnosticata una malformazione cardiaca al feto. È necessario un intervento chirurgico per correggere l'anomalia.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Le crisi di collera
Le crisi di collera sono un modo impulsivo col quale il bambino esprime la rabbia. Occorre insegnargli ad esprimere il suo disagio attraverso modi appropriati.
Morso incrociato
Il morso incrociato è un'anomalia per la quale i denti superiori cadono, nel contatto occlusale, internamente rispetto agli inferiori.
Quando iniziare lo svezzamento in caso di allattamento al seno?
Iniziare lo svezzamento a sei mesi o continuare con il solo allattamento al seno? I consigli del Pediatra nutrizionista.
Fotografare un neonato con il flash
Non esiste alcuna ragione per temere effetti negativi da flash di una macchina fotografica.
La parotite
La parotite è una malattia virale, trasmessa mediante le goccioline di saliva. Il periodo di incubazione della malattia è in genere compreso fra 14 e 21 giorni.

Quiz della settimana

Che cos'è un antigene?
Una sostanza che, introdotta in un organismo, induce una risposta immunitaria
Una cellula in grado di fagocitare le particelle estranee all'organismo
Una cellula che produce le proteine necessarie alla difesa dell'organismo
Un sinonimo di anticorpo