ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

La vaccinazione contro l'epatite A

L’epatite A generalmente si manifesta con uno specifico colorito giallo della cute, inappetenza e nausea. La vaccinazione antiepatite A può essere effettuato a partire dal docicesimo mese di vita.

a cura di: Dott. Rocco Russo (pediatra)

Che cos’è l’Epatite A?

L’epatite A è una “infiammazione” del fegato dovuta ad uno particolare virus, appartenente alla famiglia dei Picornavirus. Il periodo di incubazione è di 15-50 giorni, con una media di 30 giorni. La via più frequente di trasmissione di questo virus è da persona a persona, per contaminazione fecale ed ingestione orale (via oro-fecale). La trasmissione dalla madre al neonato durante il parto è rara, come pure quella con le trasfusioni.
L’epatite A generalmente si manifesta con uno specifico colorito giallo della cute (ittero), inappetenza, nausea e malessere. Questa patologia, nei bambini con meno di sei anni, è molto difficile da diagnosticare in quanto l’ittero compare raramente. Nel bambino più grande e nell’adulto la malattia si presenta nella maggior parete dei casi con ittero. L’epatite di tipo A tende alla guarigione spontanea e non causa danni permanenti al fegato (non cronicizza).

Che cos’è il vaccino per l’Epatite A?

Il vaccino contro l’epatite A è costituito da un preparato caratterizzato da una sostanza (antigeni virali) purificata ed inattiva, in maniera tale da non essere più pericolosa, ma nello stesso tempo capace di stimolare l’organismo a potersi difendere dalla vera malattia. Il vaccino antiepatite A è disponibile sia in forma singola che in associazione con il vaccino antiepatite B.

Come e quando si somministra il vaccino per l’Epatite A?

Il ciclo vaccinale antiepatite A può essere effettuato a partire dal dodicesimo mese di vita. Il vaccino viene somministrato attraverso un’iniezione intramuscolare con due dosi, a distanza di 6-12 mesi l’una dall’altra. Per effettuare questa vaccinazione non è necessario tenere il bambino a digiuno.

Quanto tempo dura la protezione dopo la vaccinazione contro l’Epatite A?

A tutt’oggi non viene indicata la necessità di ulteriori richiami, in quanto i vaccini antiepatite A vengono studiati da poco tempo, per cui l’efficacia a lungo termine non è stata ancora stabilita.

Quando si può vaccinare un bambino contro l’Epatite A?

Il bambino con infezione delle vie aeree superiori (esempio: raffreddore, tosse) può essere vaccinato.

Quando si deve rimandare la vaccinazione contro l’Epatite A?

La vaccinazione si deve rimandare, se il piccolo presenta una malattia febbrile in atto.

Quando non si deve vaccinare contro l’Epatite A?

Il vaccino non deve essere somministrato in caso di reazioni allergiche gravi dopo una precedente dose o in caso di bambini con le difese immunitarie molto indebolite a causa di gravi malattie o in seguito a particolari terapie, in quanto non potrebbero avere una adeguata risposta anticorpale dopo la vaccinazione. Non sono disponibili dati sulla sicurezza in gravidanza, ma il rischio viene considerato basso o inesistente, dal momento che il vaccino contiene proteine virali inattivate e purificate.

Cosa fare in caso di eventuali razioni al vaccino contro l’Epatite A?

Gli effetti collaterali sono moderati ed includono dolore e raramente indurimento passeggero nel punto dove è stato iniettato il vaccino. Non sono mai stati segnalati gravi effetti collaterali, attribuibili con sicurezza al vaccino. Molto raramente può comparire febbre, che per lo più è modesta e si cura con l’utilizzo di un qualsiasi antipiretico. Nel caso in cui questi sintomi si dovessero protrarre per più di due giorni si consiglia di consultare il medico al fine di verificare se questi possano essere attribuibili ad altra causa; inoltre in caso di una reazione importante o insolita, previo consulto medico, si deve provvedere ad effettuare la dovuta segnalazione di “avvento avverso”.

17/8/2009

17/3/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La vaccinazione contro l'epatite A"

Epatite A: indicazioni sulla vaccinazione
L'epatite A: tutte le informazioni sulla vaccinazione.
Epatite A
L'epatite A si trasmette per via oro-fecale. Quindi perché ci sia contagio, deve essere ingerito cibo o acqua contaminata da feci infette.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Giocare a calcio a sei anni
Ci hanno sconsigliato di far giocare a calcio nostro figlio di 6 anni a causa della facilità con cui possono formarsi dei microtraumi alle ossa.
Nonni o baby-sitter?
Quando riprenderò il lavoro, sarà meglio affidare il mio bambino ai nonni o alla baby-sitter? Il consiglio della psicologa.
Omogeneizzati o liofilizzati?
Omogeneizzati e liofilizzati hanno le stesse caratteristiche nutrizionali. Nelle prime fasi dello svezzamento vengono spesso preferiti i liofilizzati.
Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.
Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte