ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Vitamine per la sindrome di Down

Sindrome di Down: somministrare vitamine. Nuova cura o ennesima illusione?

In un articolo comparso su una rivista di divulgazione medica, certa Dixie Lawrence comunica che dopo lunghi studi é riuscita a capire che il ritardo nelle persone affette da Sindrome di Down non é congenito ma progressivo e dovuto all'insufficiente nutrimento per i tre cromosomi 21. Quindi ha scoperto che somministrando vitamine, sali minerali ed altri elementi tipo bioflavonoidi, enzimi pancreatici, acido glutammico etc., i miglioramenti sia a livello neurologico e muscolare sono documentati. Vorrei sapere se in Italia sono stati fatti test e gli eventuali risultati.

Già quindici anni fa era apparso un articolo, su una rivista scientifica internazionale, con un annuncio dagli stessi toni miracolistici: non vi era alcun fondamento e infatti era caduto nel dimenticatoio.

Ma davvero crede che, se fosse possibile curare una patologia grave e diffusa come la sindrome di Down con una supplementazione nutrizionale, nessun centro al mondo ci avrebbe provato? E crede che, se non la ricerca scientifica, almeno le ditte farmaceutiche non avrebbero prodotto qualche preparato commerciabile? E crede che le migliori menti mondiali, da sempre impegnate in una costante ricerca clinica e di laboratorio, che spesso non frutta loro nulla se non la soddisfazione del risultato ottenuto, siano così grettamente arroganti da non considerare una possibilità del genere e da non verificarla? Purtroppo, non sempre ciò che riguarda la medicina e la sofferenza viene trattato con il necessario disinteresse materiale e l'altrettanto indispensabile correttezza scientifica. Il desiderio di avere "a tutti i costi" un rimedio, la credulità in una soluzione "magica" trovata da un uomo qualunque (a dispetto di tanta ricerca "ufficiale" inerme) e, perché no, tanta stampa di basso livello, costituiscono un mix micidiale per la speranza di chi soffre. Proprio contro tutto questo è nata Pediatria On Line.

Rappresentiamo una voce, pacata ma ferma, del buon vecchio modo di fare i medici: scienza e coscienza, nessun mercato, nessuno spettacolo e nessun miracolo.

1/1/1997

1/11/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Vitamine per la sindrome di Down"

Diagnosi precoce della sindrome di Down
La diagnosi prenatale si basa su tecniche di prelievo di cellule fetali, su cui viene fatta l'analisi cromosomica e dimostrata l'anomalia genetica.
Amniocentesi e villocentesi
Le malattie o anomalie vengono cercate con l'amniocentesi o la villocentesi.
Il tritest
Il tritest è un esame, da fare in gravidanza, per stimare il rischio di avere un figlio affetto da sindrome di Down.
Sindrome di Down
Alcune informazioni sulla sindrome di Down.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Frattura del femore
Mio figlio di 4 anni si è fratturato il femore destro. Ora purtroppo deve portare un rialzo.
Gli esami da eseguire in gravidanza
Per monitorare l'andamento della gravidanza sarà necessario fare alcuni esami, alcuni dei quali a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
L'igiene del neonato
L'igiene del neonato comincia subito dopo la nascita in sala parto, con sola acqua e senza detergenti. I consigli per l'igiene a casa.
Allattamento al seno e risvegli notturni: vuole ancora il latte della mamma di notte
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura