Vedere una foto di come dovrebbe essere la porzione giusta di alimento per il tuo bambino vale più di mille parole: soprattutto
rimane in mente a lungo e ti evita di controllare ogni volta il peso degli alimenti che gli prepari.

sipps - mivogliobene porzioni

Esistono Atlanti Fotografici di Porzioni Alimentari in cui lo stesso piatto è fotografato in 3 porzioni crescenti: per semplicità diciamo una “small”, una “medium” e una “large”. Fatti indicare quella adatta all’età del tuo bambino (che in genere corrisponde ad una “small”) e memorizza l’immagine, in particolare per primi e secondi piatti. Inoltre sono in preparazione Atlanti specifici per l’età pediatrica.
È difficile reperire questi Atlanti in commercio, ma puoi trovare le foto delle porzioni sul sito www.scottibassani.it, da dove puoi scaricarle dopo esserti registrato.
È esperienza frequente che, inconsapevolmente, prepariamo al nostro piccolo porzioni eccessive rispetto alle sue necessità, confusi da quello che riteniamo giusto per noi adulti. Questo fenomeno di distorsione visiva è comune a tanti genitori, condizionati anche dalle immagini pubblicitarie. Abìtuati perciò a preparare per lui una porzione adeguata alle sue necessità. Non concedere bis, se non occasionalmente, semmai offri verdura e frutta se ha ancora fame. Lo aiuterai a percepire da subito la “taglia” giusta per ogni piatto. Se hai a che fare con un bimbo di buon appetito, puoi utilizzare
piatti più piccoli, così non si sentirà deluso da un piatto non completamente riempito. Consigli pratici Una buona educazione alimentare comincia dalla spesa e finisce a tavola!

Fai la lista della spesa prima di andare al supermercato e non cedere alla tentazione di comprare ciò che non serve.

  • Cerca di mettere nel carrello cibi sani e freschi, evitando il più possibile scatolette e surgelati; se la sera non c’è tempo di preparare una cenetta casalinga, approfitta del sabato e della domenica per sbizzarrirti in cucina, magari facendoti aiutare dai tuoi bimbi più grandi.
  • Non tenere in casa caramelle o merendine da mangiucchiare fuori pasto: meglio avere a portata di mano frutta e verdura lavate in ogni stagione.
  • Anche il modo di affrontare il pasto aiuta ad avere un buon rapporto con il cibo: tieni spenta la televisione e approfitta di pranzo e cena per chiacchierare con i tuoi bambini e con gli altri membri della famiglia.


Scarica le schede PDF del progetto MiVoglioBene clicca qui

Altro su: "Progetto "MiVoglioBene": porzioni alimentari"

Progetto "MiVoglioBene": i mezzi di trasporto
Fin da quando il bambino inizia a camminare, incoraggia i suoi spostamenti attivi e ricorri all'uso del passeggino solo quando è pericoloso camminare.
Progetto "MiVoglioBene": il biberon
Alcuni studi hanno dimostrato che l'uso prolungato del biberon predispone al sovrappeso, in particolare il biberon serale/notturno.
Progetto "MiVoglioBene": apporto di proteine
Da poco è stato dimostrato che l'eccesso di proteine nei primi mesi di vita è una delle cause di sovrappeso e obesità.
Progetto "MiVoglioBene": sedentarietà
Il movimento è essenziale per lo sviluppo fisico e mentale del bambino. Purtroppo oggi i bambini si muovono molto meno che nei decenni passati.
Progetto "MiVoglioBene": controllo della curva di crescita
Il controllo della curva del body mass index (indice di massa corporea) è un indicatore del grado di adiposità del bambino.
Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.