Saperne di più

per approfondire insieme

Gemelli

Nei primi mesi della gravidanza capita a quasi ogni donna di farsi la domanda: e se i bambini fossero due? Gemelli! Le gestazioni gemellari dipendono sempre dalla madre.

a cura di: Dott.ssa Donatella Bresciani (ginecologa), Prof. Silvano Zaglio (specialista in ostetricia e ginecologia - andrologia)

Avere dei gemelli è un’idea che spesso crea delle ansie, ma allo stesso tempo può risultare affascinante. Comunque, non è così stravagante che una donna incinta si ponga il problema, perché in media una gravidanza su 80 è gemellare, dunque tanto vale spendere un pensiero su come si reagirebbe a questa eventualita’.

Nella maggior parte dei casi, i gemelli sono “eterozigoti”, cioè i feti derivano da due ovuli che maturano contemporaneamente e vengono fecondati quasi contemporaneamente. Il risultato sono due individui che non hanno maggiori somiglianze tra loro di quante non ne abbiano due fratelli.

Più rari invece sono i gemelli “monozigoti”: è il caso di feti che derivano dallo stesso ovulo (fecondato  dallo stesso spermatozoo) che si divide in due e dà vita a due individui identici, che hanno cioè identico patrimonio genetico e sono quindi sempre dello stesso sesso.

Le gestazioni gemellari dipendono sempre dalla madre: sono le modalita’ dell’ovulazione e il patrimonio genetico materno a determinare la predisposizione all’avere gemelli. Una delle cause sempre più frequenti di gemelli eterozigoti è la cura della sterilità, che stimola l’ovulazione e quindi “spinge“ più ovuli a giungere contemporaneamente alla maturazione. I gemelli monozigotici derivano invece sempre dalle caratteristiche genetiche della madre.

Altro su: "Gemelli"

Due gemelle molto vivaci
Come aiutare la mamma a gestire due gemelle di due anni molto vivaci. I consigli della psicologa.