Sono la mamma di una neonata di 45 gg, nata all'ottavo mese e operata per ostruzione intestinale alta. È stata dimessa da 4 giorni dall'ospedale e oggi è in buone condizioni di salute, pesa circa 3 kg ed è allattata artificialmente. Oggi ho scoperto di avere la varicella. Che pericoli ci sono per la bambina? Quali cure consigliate per la bambina? È opportuno somministrarle immunoglobuline (che non si trovano in commercio)?

La bambina ovviamente rischia di contrarre la varicella, che nel lattante e nell'adolescente-adulto può complicarsi con maggior frequenza.

Non è consigliabile l'uso di immunoglobuline specifiche VZIG (ma chi si fida più ad usare emoderivati di questi tempi, se non è proprio indispensabile?). È invece consigliabile, qualora la bambina sviluppasse la malattia, iniziare un trattamento immediato (nelle prime 24 ore dalla comparsa delle vescicole) con Aciclovir, che è il farmaco di scelta nella varicella. Analogo trattamento potrebbe farlo anche lei, se è ancora in tempo utile. Ne parli con il suo Medico curante.

Altro su: "La mamma ha la varicella"

Varicella in gravidanza
Contrarre la varicella in gravidanza è una situazione rara, ma non rarissima: leggi i nostri consigli.
Epidemia di varicella a scuola
A scuola si ripetono casi di varicella, una vera epidemia. Cosa consiglia il Pediatra per prevenire il contagio. Esiste un vaccino per la varicella.
Varicella nei bambini: sintomi e cura
La varicella è una delle malattie esantematiche ed è causata dal virus Varicella-Zoster. Come si riconosce, i sintomi e come si cura.
Varicella nei bambini
La varicella nei bambini: come fare per alleviare i sintomi, il classico prurito e cosa fare in caso di febbre.
Acyclovir per la varicella
Perché alcuni pediatri sono restii a somministrare l'acyclovir in caso di varicella? I consigli del Pediatra.
Il vaccino anti-varicella
Il vaccino contro il Virus della Varicella-Zoster (VZV) è costituito da virus vivo attenuato e protegge contro la varicella.