La produzione del latte materno ha inizio già dal 5° mese di gravidanza quando la placenta inizia a produrre un nuovo ormone, detto lattogeno placentare. Circolando attraverso la placenta questo raggiunge la madre e attiva la funzione produttiva del latte.

Il liquido denso e viscoso che gli ultimi mesi comincia a stillare dal seno, è il colostro, che sarà il primo pasto del bimbo: è un alimento indispensabile e adatto alle esigenze del bambino. Ha un valore nutritivo altissimo e contiene gli anticorpi della mamma che difendono il neonato dalle infezioni.

Per prepararsi ad allattare è bene, nelle ultime settimane,  prestare particolare attenzione ai capezzoli: se ben sporgenti, devono essere tenuti ben puliti, se poco sporgenti o piatti, è utile stimolarli quotidianamente tirandoli leggermente per far loro assumere la forma corretta. Per evitare che si formino ragadi, si possono applicare creme specifiche o olio di mandorle.

 

Altro su: "Prepararsi ad allattare"

Allattamento al seno e lavoro
Il bambino si abituerà facilmente al cambiamento di orario dell'allattamento dovuto al rientro al lavoro. non bisogna sentirsi in colpa.
Allattamento al seno prolungato
Prolungare l'allattamento al seno dopo l'anno di vita può essere solo un vantaggio sia per la mamma che per il bambino.
Allattamento al seno: mangia abbastanza latte?
Con l'allattamento al seno quanto latte deve mangiare un neonato? Mi sembra che la poppata duri meno di prima.
La permanente ai capelli durante la gravidanza
Durante il corso della gravidanza è opportuno non tingersi i capelli. Si può ricorrere a tinture a base di sostanze vegetali come la camomilla o l'hennè.
Allattamento al seno: quanto latte deve mangiare?
Allattamento al seno: non si possono dare valori validi per tutti i bambini. La cosa migliore da fare è verificare la crescita settimanale della neonato.
Anestesia e allattamento
L'anestesia dal dentista durante l'allattamento al seno. Quali precauzioni devo prendere? I consigli dell'Odontoiatra.