Salve, mia figlia di otto mesi è risultata allergica al latte vaccino (prick test: 4+), accertata in seguito ad uno shock anafilattico avuto a sette mesi. È tuttora allattata al seno e i medici hanno consigliato a mia moglie di continuare l'assunzione di latte e derivati per consentire alla bambina di abituarsi a tali proteine. Mi chiedo se questa sia la scelta giusta, visto che mia figlia ha delle eruzioni cutanee (dermatite atopica) e mi chiedo anche se possa esserci una relazione tra l'assunzione di latticini tramite latte materno e il continuo rifiuto delle pappe (più di due mesi di tentativi).

Sua figlia ha una chiara allergia IgE mediata alle proteine del latte vaccino. L'intensa positività del prick test e l'episodio anafilattico indicano senza dubbi tale diagnosi. Se la bambina ha una leggera dermatite atopica, il consiglio di continuare una dieta normale per la madre che allatta è giusto. Comunque non vi è, al momento, la certezza che tale consiglio riuscirà ad indurre una minore intensità dell'allergia.

L'inappetenza rientra nei sintomi indotti dall'allergia alimentare, ma non vi può essere la certezza che dipenda dalle proteine introdotte con il latte materno. Inoltre se la piccola rifiuta solo le pappe e non il latte, si tratta sicuramente di una difficoltà fisiologica nell'accettare i nuovi sapori. È molto più importante valutare la regolarità della crescita ponderale e praticare, se non è stato già fatto, una ricerca del sangue occulto nelle feci: la presenza di microperdite ematiche intestinali, comunque rara negli allergici allattati al seno, potrebbe evidenziare la capacità offensiva dell'ingestione di piccole quantità di proteine del latte vaccino e determinare la necessità di una dieta materna.

Altro su: "E' allergica al latte vaccino e rifiuta le pappe"

Allattamento al seno e risvegli notturni
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Predisposizione allergica
La possibilità che un bambino sia allergico è strettamente legata alla presenza di consanguinei affetti da allergia.
Broncospasmo
Gli è stato diagnosticato il broncospasmo. Sarà indice di una predisposizione asmatica? Il parere dell'esperto.
Dermatite atopica: quanto spesso lavare il bambino?
Quanto spesso lavare la pelle del bambino con dermatite atopica? La pelle è secca e soffre i lavaggi energici.
Allergia ai farmaci
Le reazioni a farmaci vengono definite ADR (Adverse Drug Reactions) e possono essere di due tipi.
Dieta di eliminazione per l'allergia alimentare
La dieta di eliminazione serve nella diagnosi di allergia alimentare per individuare gli alimenti non tollerati.