A mia figlia di quattro anni è stato diagnosticato un sospetto di sindrome di Brown. Di cosa si tratta? Che conseguenze porta? È curabile?

La causa più comune di Sindrome di Brown è una difficoltà di scorrimento del tendine dell'obliquo superiore (N.d.R.: il muscolo obliquo superiore, detto anche grande obliquo, è il più lungo e sottile dei muscoli oculari ed ha la funzione di ruotare ed abbassare il bulbo oculare). È una condizione che non sempre necessita di trattamento chirurgico per due ragioni: può risolversi spontaneamente e non sempre si associa a significative anomalie della posizione del capo. Infatti l'indicazione all'intervento è proprio legata alla postura del capo che si presenta iperesteso (mento sollevato) ed inclinato.

Raramente si associa all'"occhio pigro" (N.d.R.: l'occhio ambliope, detto anche "occhio pigro", è un occhio che non presenta una specifica patologia ma che, tuttavia, non è capace di vedere bene perché è stato utilizzato meno dell'altro occhio sano durante il suo periodo di sviluppo).

Altro su: "Sindrome di Brown"

Strabismo e febbre
Lo strabismo come conseguenza di episodi febbrili è solitamente dovuto ad una paralisi benigna del sesto nervo oculomotore o nervo abducente.
Strabismo nei primi mesi di vita
Lo strabismo è del tutto normale nei primi mesi di vita, quando il bambino non è ancora in grado di utilizzare contemporaneamente i due occhi.
Intervento per lo strabismo
Quanto tempo deve stare in ospedale dopo l'intervento di correzione dello strabismo? I consigli dell'oculista.
Bendaggio dell'occhio
Il trattamento per l'ambliopia prevede il bendaggio dell'occhio, cioè la copertura dell’occhio sano con un cerotto o bendaggio per riattivare "quello pigro".
Gli è stata diagnosticata la sindrome di Duane
Sindrome di Duane: le cure per un bambino di due anni. Apparentemente non soffre di particolari disturbi ma non ha superato il test dell'ambliopia.
Stereotest di Lang
Lo Stereotest di Lang è costituito da una cartolina plastificata, di colore grigio, in cui il bambino ha la possibilità di osservare delle immagini in rilievo.