A mia figlia di due anni e mezzo è appena stata diagnosticata l'ambliopia e mi è stato consigliato il bendaggio occlusivo. Aldilà dei problemi di accettazione alla terapia da parte di mia figlia, ella ha subito manifestato eritema da benda tanto da impedirmi di riapplicarla (se non volevo ledere la cute); quindi ho iniziato con occhiali a cui applico del cerotto opaco. Volevo sapere se tale terapia può avere gli stessi risultati di una benda occlusiva, perché lei sbircia e spesso se li toglie.... è un continuo richiamarla. Quanto tempo generalmente dura questo tipo di terapia? Per favore non rispondetemi dipende dal bambino. Via internet ho trovato siti che sconsigliano la terapia occlusiva perché andrebbe a ledere l'occhio sano ma parlano di una terapia a base di esercizi ortottici. Che ne pensate?

[N.d.R.: l’ambliopia, nota anche come “occhio pigro”, è una diminuita capacità visiva di uno o di entrambi gli occhi, determinata dalla presenza di un ostacolo ad una adeguata stimolazione dell'apparato visivo, come può essere uno strabismo, un'ipermetropia, una cataratta congenita, o una miopia elevata in un occhio con l'altro integro]. Per poter ottenere qualche risultato dalla terapia occlusiva è necessario che questa sia fatta costantemente ed in maniera corretta (non permettendo in alcun modo la visione all'occhio da penalizzare). In sostituzione dei classici cerotti (Opticlude, Ortopad, ecc) è possibile utilizzare delle normali bende oftalmiche ben apposte (sempre sulla cute e mai sugli occhiali), eventualmente con cerotto carta anallergico. La terapia occlusiva va sempre effettuata sotto stretto controllo da parte dello specialista e non è assolutamente sostituibile con alcun esercizio ortottico.

Altro su: "Bendaggio occlusivo"

Strabismo convergente transitorio
Mia figlia di otto anni presenta uno strabismo convergente transitorio. Ci hanno detto che potrebbe essere operata a 14 anni.
Intervento per lo strabismo
Quanto tempo deve stare in ospedale dopo l'intervento di correzione dello strabismo? I consigli dell'oculista.
Strabismo nel bambino piccolo
Mio figlio di un anno presenta un leggero strabismo. Non bisogna allarmarsi nei primi mesi, ma se persiste lo strabismo richiede la visita dall'oculista.
Gli è stata diagnosticata la sindrome di Duane
Sindrome di Duane: le cure per un bambino di due anni. Apparentemente non soffre di particolari disturbi ma non ha superato il test dell'ambliopia.
Strabismo dalla nascita
E' affetta da strabismo dalla nascita. Mi hanno consigliato l'occlusione dell'occhio sano per evitare l'ambliopia per tre ore al giorno.
Strabismo e febbre
Lo strabismo come conseguenza di episodi febbrili è solitamente dovuto ad una paralisi benigna del sesto nervo oculomotore o nervo abducente.