A mio figlio di due anni e quattro mesi è stata diagnosticata la sindrome di Duane [N.d.R.: è una sindrome dovuta alla simultanea denervazione dei muscoli retto mediale e laterale dell'occhio, la cui contemporanea contrazione provoca retrazione del globo oculare e restringimento della rima palpebrale in adduzione e un'apparente paralisi del muscolo rettolaterale con limitazione o assenza di abduzione. In altre parole, due muscoli dell'occhio si contraggono insieme e, invece di ruotarlo internamente o esternamente, lo tirano indietro bloccandolo] all'occhio sinistro. Apparentemente non soffre di particolari disturbi (se si eccettua il fattore estetico), ma non ha superato il test dell'ambliopia previsto dal bilancio di salute al compimento dei due anni. Avevamo già previsto un consulto specialistico, ma speravamo di posticiparlo ad un'età in cui il bambino fosse più "collaborativo", anche in considerazione del fatto che le possibili terapie sono per lo più chirurgiche e non completamente risolutive. Per altro ci eravamo fatti la convinzione che la sindrome di Duane non dovesse condizionare la buona visione frontale, a differenza dello strabismo classico. Potreste darci qualche informazione aggiuntiva sul rapporto tra questa sindrome e l'ambliopia?

Ovviamente, e per fortuna aggiungo, un bambino con sindrome di Duane non è passato inosservato al test di screening dei due anni. In merito al fatto che abbia o meno un'ambliopia, e che esista un test realmente in grado di individuarla a due anni, nutro seri dubbi. Non vorrei aprire polemiche sui bilanci di salute, ma devo dire che quello che io credo sia un bilancio globale sulla situazione oculare a due anni, non deve esser considerato solo e specificamente un test per l'ambliopia (ma questa è un'altra storia...).

A conti fatti il rischio che il vostro bambino ha di avere un occhio pigro è maggiore rispetto a quello che ha un bambino non affetto, se non altro perché, se è presente un angolo in posizione primaria (dritto davanti) ma inapparente ad un occhio inesperto (cioè se ha un microstrabismo), l'effetto sarebbe sovrapponibile a quello di uno strabismo manifesto. Tutto lì! Il test ha fatto bene a segnalare il dato che verrà poi approfondito e confermato dallo specialista.

Posticipare la visita specialistica mi lascia un po' perplesso poiché dubito che un pediatra, per quanto capace, sia in grado di porre con certezza questa diagnosi, di valutare come normale la collaborazione in posizione primaria, di stabilire l'utilità ed urgenza di un intervento chirurgico. Io credo che, in presenza di una patologia specialistica conclamata, non sia corretto fermarsi al parere del medico di base.

Altro su: "Gli è stata diagnosticata la sindrome di Duane"

Intervento per lo strabismo
Quanto tempo deve stare in ospedale dopo l'intervento di correzione dello strabismo? I consigli dell'oculista.
Strabismo convergente transitorio
Mia figlia di otto anni presenta uno strabismo convergente transitorio. Ci hanno detto che potrebbe essere operata a 14 anni.
Bendaggio occlusivo
Le è stata diagnosticata l'ambliopia e le hanno consigliato il bendaggio occlusivo.
Strabismo dalla nascita
E' affetta da strabismo dalla nascita. Mi hanno consigliato l'occlusione dell'occhio sano per evitare l'ambliopia per tre ore al giorno.
Sindrome di Brown
La causa più comune di Sindrome di Brown è una difficoltà di scorrimento del tendine dell'obliquo superiore dell'occhio.
Strabismo e febbre
Lo strabismo come conseguenza di episodi febbrili è solitamente dovuto ad una paralisi benigna del sesto nervo oculomotore o nervo abducente.