Nel corso di una visita, il pediatra ci ha consigliato di somministrare a Paolo la vitamina D. Paolo ha 40 giorni, è sano, è allattato naturalmente a richiesta e cresce. La vitamina D ci è stata consigliata a scopo preventivo contro il rachitismo. Che cosa ne pensate? E' necessario, utile o fa parte della serie "male non fa"?

La vitamina D ha due forme che hanno attività biochimica all'interno dell'organismo: il calciferolo attivato (vit D2) e il deidrocalciferolo attivato (vit D3). La D2 viene assunta dagli alimenti con la dieta, la D3 viene attivata dall'azione dei raggi ultravioletti sulla cute, viene metabolizzata dapprima nel fegato e successivamente nel rene.

La sua azione è quella di formare le proteine di trasporto del calcio a livello della mucosa intestinale (precisamente nel duodeno), facilitare il riassorbimento osseo e l'assorbimento del fosforo.

In sostanza, la vitamina D contribuisce alla calcificazione dell'osso. Il fabbisogno giornaliero da 0 a 2 anni è di 10 microgrammi (400 IU), le fonti alimentari sono: il latte integrato, il pesce (il salmone, le sardine) e l'albume. La luce solare è un preziopso stimolante della produzione interna, ma richiede il sole e una temperatura tale da vestire il bambino con abiti che gli lascino scoperte almeno le braccia.

Il latte materno non contiene quantità adeguate di vit D e contiene meno calcio e fosforo dei latti integrati: per questo motivo viene consigliata l'integrazione di vitamina D per bocca durante il primo anno di vita. Anche noi raccomandiamo tale pratica.

Altro su: "Vitamina D"

Consigli di puericultura per il neonato
Post parto e neonati: proponiamo alcuni consigli di puericultura per facilitarne il compito nei primi mesi di vita del neonato.
Osteomielite
L'osteomielite è un'infezione che colpisce le ossa, causata da germi che possono raggiungere l'osso da focolai infettivi vicini.
Le vitamine
Le vitamine sono composti chimici essenziali per le normali funzioni del nostro organismo.
La vitamina D
La vitamina D è essenziale per la normale crescita delle ossa e per la loro solidità.
Eruzione dei denti da latte
E' in ritardo con l'eruzione dei denti da latte: non è ancora uscito alcun dentino a 9 mesi. Il parere dell'odontoiatra.
Il rachitismo
Il rachitismo è una malattia dello scheletro e delle ossa dovuta a una carenza di vitamina D o di calcio.