Il mio bambino di quasi 21 mesi porta gli occhiali da quando ne aveva circa 13: aveva un nistagmo, che ora è quasi completamente sparito, astigmatismo, ipermetropia e un po' di convergenza. All'inizio li portava volentieri, poi li aveva persi e quando glieli ho rifatti ci ha messo un po' a riabituarsi, poi però li ha sempre portati volentieri. Durante l'ultima visita la situazione era invariata; ora, a distanza di tre mesi, li tiene un po' e poi li toglie. Mi domando: è possibile che gli sia migliorata la vista e ora gli diano fastidio? Dovrei rifare una visita fra altri tre mesi, ma nel frattempo sono indecisa: insisto nel metterglieli? O no? Come posso accorgermi se è un capriccio? Se un modo c'è… ovviamente…

Si fidi dell'esame del suo oculista, che ha i mezzi per riconoscere un difetto visivo. Ciò nondimeno non sempre l'occhiale è necessario: a questa età un ragazzino che non porta volentieri l'occhiale è perché non ne ha bisogno. Ne discuta con lo specialista che lo ha in cura ed anticipi magari il controllo.

Altro su: "Non vuole più portare gli occhiali"

Vero e falso in oculistica
Una serie di risposte flash a domande frequenti in oculistica.
Come si corregge l'ipermetropia?
Come si corregge l'ipermetropia? Deve per forza mettere gli occhiali? Esistono diversi approcci nella gestione dell'ipermetropia.
Occhiali nell'ipermetropia
L'ipermetropia è un difetto della vista da correggere sempre con gli occhiali? I consigli dell'oculista.
Allattamento e miopia
Allattamento è consentito anche in caso di forte miopia. Il parere dell'oculista.
Controllo della vista
Campagna di prevenzione ed educazione per i bambini e le loro famiglie, promossa dalla Associazione Professionale Italiana Medici Oculisti.
Atropina per l'esame della vista
Perché gli oculisti mettono quelle gocce così fastidiose negli occhi? I consigli dell'oculista.