Il mio bambino di quasi 21 mesi porta gli occhiali da quando ne aveva circa 13: aveva un nistagmo, che ora è quasi completamente sparito, astigmatismo, ipermetropia e un po' di convergenza. All'inizio li portava volentieri, poi li aveva persi e quando glieli ho rifatti ci ha messo un po' a riabituarsi, poi però li ha sempre portati volentieri. Durante l'ultima visita la situazione era invariata; ora, a distanza di tre mesi, li tiene un po' e poi li toglie. Mi domando: è possibile che gli sia migliorata la vista e ora gli diano fastidio? Dovrei rifare una visita fra altri tre mesi, ma nel frattempo sono indecisa: insisto nel metterglieli? O no? Come posso accorgermi se è un capriccio? Se un modo c'è… ovviamente…

Si fidi dell'esame del suo oculista, che ha i mezzi per riconoscere un difetto visivo. Ciò nondimeno non sempre l'occhiale è necessario: a questa età un ragazzino che non porta volentieri l'occhiale è perché non ne ha bisogno. Ne discuta con lo specialista che lo ha in cura ed anticipi magari il controllo.

Altro su: "Non vuole più portare gli occhiali"

Miopia
Si può riconoscere una miopia prima dei tre anni? Il consiglio dell'oculista.
La vista nel neonato prematuro
La vista nel neonato prematuro segue le stesse tappe del bambino nato a termine.
Occhiali da vista per bambino
L'astigmatismo necessita di una correzione. I risvolti psicologici per un bambino che deve portare gli occhiali da vista.
Glaucoma
Una storia famigliare di glaucoma non aumenta l'incidenza della malattia negli altri componenti della famiglia.
Controllo della vista
Entrambi i genitori sono miopi. Quale struttura scegliere per un bambino di nove mesi? I consigli dell'oculista.
Controllo della vista
Campagna di prevenzione ed educazione per i bambini e le loro famiglie, promossa dalla Associazione Professionale Italiana Medici Oculisti.