Ho sentito dire che a distanza di pochi mesi dalla nascita, andrebbe riverificato il gruppo sanguigno del bambino, in quanto è possibile che lo stesso dopo qualche tempo cambi. È vero o falso? Quando ho avuto i miei due figli nessun pediatra mi ha detto di fare questo tipo di controllo. Vorrei saperne di più.

Credo che l'informazione le sia arrivata in maniera non corretta. Il gruppo sanguigno è una caratteristica genetica di ognuno di noi e non è soggetto a cambiamenti a meno di interventi maggiori quali il trapianto di cellule staminali emopoietiche (trapianto di midollo osseo). Credo quindi che lei possa tenere come valido a tutti gli effetti il gruppo come studiato alla nascita. Non penso ci sia alcuna indicazione a rifarlo.

Altro su: "Il gruppo sanguigno cambia dopo la nascita?"

Incompatibilità da RH in gravidanza
L'identificazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh deve essere sempre fatta all'inizio della gravidanza per tutelare la salute fetale.
Gruppo sanguigno
I sistemi di riconoscimento dei globuli rossi sono due: quello AB0 e quello Rh, insieme formano il gruppo sanguigno.
Ittero da incompatibilità AB0
L'ittero da incompatibilità tra madre e feto si può verificare più comunemente se la madre è di gruppo 0 ed il feto di gruppo A o B.
Test di Coombs diretto nel neonato
Il mio primo figlio da neonato aveva il test di Coombs diretto positivo. I rischi di una seconda gravidanza? L'incompatibilità di gruppo sanguigno AB0.
Trasmissione del gruppo sanguigno?
Da due genitori di gruppo A+ è nato un figlio di gruppo A+ e l'altro di gruppo 0. Come si spiega? La risposta del Pediatra.
Cosa significa Rh nel gruppo sanguigno?
I geni di ogni individuo sono trasmessi per metà da ciascun genitore.