A mio figlio di sette settimane è stata diagnosticata una cataratta più evidente nell'occhio destro. Dopo averlo fatto visitare da uno specialista, mi è stato detto che deve essere operato al più presto, massimo 2/3 settimane. Sono preoccupatissima: vorrei sapere se è un intervento pericoloso, quanto tempo dura, e se l'anestesia totale per un piccolino così è pericolosa.

Concordo sulla necessità di effettuare prestissimo l'intervento. Se la cataratta è bilaterale esiste l'indicazione, solo a questa età, ad eseguire la chirurgia in entrambi gli occhi in un unico tempo. Il rischio anestesiologico, anche se più alto al di sotto dell'anno, è comunque molto, molto basso. Il chirurgo che le ha consigliato la procedura opera sicuramente con degli anestesisti che sono in grado di gestire al meglio la narcosi in età neonatale. I tempi della chirurgia sono variabili e non superano comunque i 45-60 minuti. A questa età io, e molti colleghi, non impiantiamo il cristallino artificiale per cui il piccolo probabilmente sarà corretto con occhiali prima, e lenti a contatto poi.

Altro su: "A sette settimane gli è stata diagnosticata una cataratta congenita"

La cataratta congenita
Come può una mamma accorgersi che il suo bambino ha una cataratta congenita? E' un disturbo più complesso di quanto si creda.
Opacità corneale
Una opacità congenita corneale è in genere legata ad un fenomeno disembriogenetico malformativo.
Cataratta congenita
La cataratta congenita monolaterale è solitamente sporadica. E' importante intervenire tempestivamente.
Cataratta congenita
Ha subito un intervento per cataratta congenita. Il parere dell'esperto.
Leucocoria: un riflesso bianco nell'occhio
La leucocoria è un termine generale ed in disuso che indica un riflesso pupillare biancastro dovuto a diverse cause.
Non ha il riflesso rosso
L'esame del riflesso rosso nei neonati si esegue con l'oftalmoscopio, lo strumento che permette all'oculista di esaminare la retina ed il fondo dell'occhio.