Ho un bambino di 26 mesi al quale è stata diagnosticata un'ernia della linea alba. Secondo il pediatra debbo aspettare ad operarlo perché l'ernia potrebbe richiudersi da sola, invece secondo il chirurgo bisogna operare. Vorrei sapere che cosa debbo fare e quali sono i tempi da rispettare.

L'ernia della linea alba viene anche chiamata "epigastrica", perché è in questo quadrante dell'addome che si verifica. Poiché è sempre valido il detto "in medio stat virtus" sono dell'opinione che: per certi versi ha ragione il pediatra a dire che si può aspettare non tanto perché l'ernia possa scomparire (il difetto della parete esiste e non è reversibile), ma perché il tipo di ernia permette di essere corretta chirurgicamente in età successiva sicuramente più confortevole, diciamo intorno ai 5 anni. di contro ha anche ragione il chirurgo in quanto la correzione del difetto della parete può avvenire solo per via operatoria.

Altro su: "Ernia della linea alba"

Ernia inguinale
L'ernia inguinale è la protrusione del contenuto di un compartimento corporeo attraverso la parete che di norma lo racchiude.
Ernia inguinale nei bambini
Intervento per ernia inguinale nei bambini. Il rischio di strozzamento dell'ernia.
Intervento per ernia inguinale nel bambino
Tutte le ernie inguinali sono potenzialmente pericolose e devono essere perciò corrette precocemente con un intervento chirurgico.
Ernia iatale
Con il termine ernia iatale si intende lo spostamento di un organo dalla sua cavità naturale attraverso un'apertura anomala.
Ernia iatale e reflusso gastroesofageo
L'ernia iatale è di solito congenita nei bambini ed è frequentemente associata a reflusso gastro-esofageo.
Ernia ombelicale
L'ernia ombelicale è estremamente frequente e si presenta come una tumefazione dell'ombelico.