Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ha le ginocchia a X

Il ginocchio valgo (volgarmente detto a "X") ed il piede lasso con retropiede valgo non sono delle forme patologiche ma l'aspetto clinico di come si presentano tali distretti.

a cura di: Dott. Antonio Andreacchio (ortopedico)

Alla mia bambina di tre anni è stata effettuata una diagnosi di "ginocchio valgo, piede piatto e retropiede lasso". Mi è stato detto che bisogna intervenire al più presto. Cosa posso fare per non aggravare il problema?

Il ginocchio valgo (volgarmente detto a "X") ed il piede lasso con retropiede valgo non sono delle forme patologiche ma l'aspetto clinico di come si presentano tali distretti. È assolutamente normale che una bambina di tre anni presenti un tale aspetto a carico degli arti inferiori e del piede. I bambini (è ovvio ma giova ricordarlo) non sono adulti e presentano, durante alcune fasi della crescita, degli aspetti a carico degli arti che non sarebbero normali in un adulto ma che, nell'infanzia, non solo sono tollerabili ma fanno parte di un quadro fisiologico per l'età. Le gambe nel neonato e nel corso dei primi due anni di vita sono spesso vare (con aspetto da "cavallerizzo"), con la crescita si va incontro al fenomeno opposto (ginocchio valgo, appunto) infine si rettilineizzano.

La fase del valgismo può perdurare anche fino ai 12 anni di età, in taluni casi, soprattutto se sussiste un aspetto fisico favorente, come nel caso di soggetti in sovrappeso. Tuttavia basterà controllare nel tempo il decorso per assicurarsi che l'evoluzione spontanea sia quella della normalità ricordando che il ginocchio valgo, se non nei casi veramente gravi (che generalmente sono a carico di bambini con gravi patologie neuromuscolari associate) non arriva quasi mai a provocare danni o disturbi al bambino che ne è portatore. Discorso sovrapponibile vale per il piede lasso valgo che spesso segue come satellite chi ha il ginocchio valgo. Le solette spesso consigliate hanno lo scopo di dare un migliore assetto al piede, quando è nella calzatura, ma giova sottolineare che è solo la crescita che determina uno spontaneo e naturale miglioramento del quadro. Tornando al discorso in particolare riferito alla sua bambina di tre anni, direi che un quadro come quello descritto è assolutamente fisiologico per l'età e non necessita di alcuna terapia né deve essere fonte di preoccupazione alcuna. Sarà utile seguire l'evoluzione del quadro con visite annuali rivolgendosi a centri specializzati in problemi pediatrici .

Altro su: "Ha le ginocchia a X"

Dolore alle ginocchia
Soffre di dolori alle ginocchia sia quando fa attività fisica sia in condizione di riposo. Anche l'uso dei plantari non ha portato miglioramenti.
Osteocondrite del ginocchio
Osteocondrite del ginocchio. Quali sono le terapie più indicate? La terapia, nella maggior parte dei casi, consiste nel riposo e nel monitorare il decorso.
Ginocchia a X
Il ginocchio valgo a X dell'infanzia ha la massima incidenza intorno ai tre anni e, spesso tende alla risoluzione spontanea nel corso degli anni successi
Gambe arcuate
Le "gambette arcuate" possono essere dovute ad un fenomeno di torsione che consiste nella rotazione di un osso lungo il suo asse longitudinale.
Gambe curve verso l'interno
Un quadro di varismo parafisiologico in un bambino di due anni andrà seguito solo clinicamente nel tempo e tenderà a risolversi spontaneamente con la crescita.
Malattia di Osgood-Schlatter
La Malattia di Osgood-Schlatter è una malattia del ginocchio, in cui il dolore si localizza sotto la rotula, all'inizio della tibia.